• 05/03/2024

XII edizione del Premio Letterario Nazionale per le Scuole Superiori di II grado

 XII edizione del Premio Letterario Nazionale per le Scuole Superiori di II grado

“Luce”, ecco il tema dell’edizione 2023 del Premio Città di Prato Arte di Parole “Gianni Conti”

 

Luce, ecco il tema dell’edizione 2023 del Premio Città di Prato Arte di Parole “Gianni Conti” promosso dall’istituto “A.Gramsci-J.M.Keynes” di Prato. È stata presentata ufficialmente, nella Sala Giunta di Palazzo Comunale a Prato, la XII edizione del Premio Letterario Nazionale per le Scuole Superiori di II grado. L’epigrafe che accompagna il tema è di Leonard Cohen: “C’è una crepa in ogni cosa, è così che entra la luce”. Eccezionalmente rappresentativa del pensiero di Cohen è l’illustrazione della locandina realizzata da Rachele Chiarini, studentessa della 5D del Liceo Brunelleschi di Montemurlo (PO), che da anni collabora con il Premio, inviando una serie di illustrazioni e disegni tra i quali ogni anno viene scelta l’immagine ufficiale.

 

Le studentesse e gli studenti italiani avranno tempo fino a Sabato 25 marzo 2023, per inviare i loro elaborati all’indirizzo artediparole@salottoconti.it. Elaborati che dovranno avere la forma del racconto breve, che non superi le 12mila battute, spazi inclusi. Arte di Parole, dal 2011 Premio letterario nazionale, è nato da un’idea del professor Gianni Conti, organizzatore del Salotto Letterario Conti di Sesto Fiorentino. Il Premio è stato coadiuvato dall’I.S.I.S. Gramsci Keynes di Prato, dove il professor Conti per decenni è stato docente di Lettere, e ha raccolto nel tempo numerosi attestati di partecipazione e di qualità. Su tutti ricordiamo che il Premio è stato inserito dal Ministero dell’Istruzione e del Merito tra le competizioni per il riconoscimento delle eccellenze in ambito scolastico per il triennio 2021-23.

Da parte sua l’assessore alla Cultura del Comune di Prato, Simone Mangani, afferma: “Anche quest’anno l’Amministrazione partecipa con grande favore al concorso che unisce l’amore per la lettura a quello per la scrittura e che negli anni è cresciuto tantissimo, appassionando sempre più studenti da tutta Italia”.

 

Confermato Presidente del Premio, Luca Bindi, scienziato pratese, professore ordinario di mineralogia e cristallografia all’Università degli Studi Firenze, direttore del Dipartimento di Scienze della Terra dello stesso Ateneo e ricercatore associato all’Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR. All’insegna dell’innovazione, anche in questa edizione la giuria, presieduta da Grazia Maria Tempesti, amplierà il numero dei giurati vedendo l’ingresso di due giovani studentesse universitarie, già vincitrici del Premio.

I 12 finalisti del Premio riceveranno, oltre al diritto di pubblicazione del loro racconto, somme in denaro o buoni per l’acquisto di libri. Riconoscimenti sono inoltre previsti per il miglior racconto pratese e per il miglior racconto dell’istituto Gramsci-Keynes. I premi verranno consegnati esclusivamente agli autori o loro delegati, che potranno essere presenti alla cerimonia anche online e tutti i partecipanti potranno richiedere attestato di partecipazione, per l’accesso ai crediti scolastici.

“In questi anni -– sottolinea Stefano Pollini, dirigente scolastico dell’istituto Gramsci Keynes – gli studenti hanno dato prova di raccontare storie dense di significati ed emozionanti, con spunti di riflessione legati all’esistenza dei giovani e degli adulti nella storia recente o contemporanea. e di analisi concreta di problematiche sociali di rilevanza”.

 

Da parte sua Riccardo Conti, del Salotto Letterario Conti, ha dichiarato: “E’ indiscutibile osservare che il Premio va a implementare l’offerta formativa e culturale della scuola intesa come luogo essenziale per lo  sviluppo di conoscenze e competenze, saperi e creatività senza il possesso dei quali i giovani risulterebbero impoveriti individualmente e la società tutta di conseguenza registrerebbe una riduzione di opportunità formative”.

Teresa Paladin, componente della giuria e attiva nel coordinamento del premio, aggiunge: “Scrivere è sempre un’avventura dell’intelligenza. Obbliga a riflettere,  a fare  scelte stilistiche e organizzative,  a dare coesione e coerenza alla storia, a  selezionare il messaggio che si vuole creare identificando scenari, contesti e relazioni, ad andare in profondità per trasformare i propri pensieri  e le proprie percezioni del mondo umano e della realtà  in qualcosa di tangibile e condivisibile”.

 

Arte di Parole è organizzato e sostenuto finanziariamente dall’ISIS Gramsci-Keynes con il contributo economico di Comune di Prato, Soroptimist International Prato, Rotary Club Prato Filippo Lippi, Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, Famiglia, Pagnacco “In ricordo di Pier Francesco Pagnacco” e il patrocinio di Ministero dell’Istruzione e del Merito, Regione Toscana, Provincia e Comune di Prato, Comune di Sesto Fiorentino, Salotto Letterario Conti.

 

La premiazione si terrà Sabato 20 maggio 2023. Per informazioni e per scaricare il bando è possibile collegarsi ai siti www.salottoconti.it., www.istitutogkprato.edu.it. Segreteria del Premio: 347.6014287.

 

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche