• 20/04/2024

Welfare aziendale: vantaggi per il datore e per i lavoratori

 Welfare aziendale: vantaggi per il datore e per i lavoratori

Il welfare aziendale è l’insieme dei beni e servizi che il datore di lavoro mette a disposizione dei propri dipendenti al fine di aumentare il loro benessere e quello della propria famiglia.

Non si tratta di retribuzione aggiuntiva ma di beni e servizi messi a disposizione dal datore di lavoro, che il dipendente altrimenti avrebbe dovuto acquistare per soddisfare i bisogni di tutta la famiglia (ad esempio: spese per baby-sitting, acquisto di libri scolastici, premi salute ecc).

Le erogazioni incluse nel piano welfare aziendale sono esenti sia a livello contributivo che a livello fiscale. Si tratta quindi di uno strumento a disposizione dei datori di lavoro per aumentare il benessere dei lavoratori contenendo il costo del lavoro.

Vantaggi fiscali aziende

È prevista dalla legge la possibilità di dedurre dal reddito dell’impresa tutte

le spese relative all’erogazione di prestazioni di welfare sostenute in denaro o in natura per il lavoro dipendente.

Vantaggi fiscali e contributivi lavoratore

Anche dal lato del lavoratore il welfare aziendale è una misura che riconosce dei benefici fiscali e contributivi. Dal punto di vista fiscale, le misure erogate con il welfare sono escluse dalla formazione del reddito da lavoro dipendente.

Per quanto riguarda l’aspetto contributivo, i valori riconosciuti come welfare aziendale sono esclusi dal versamento dei contributi a carico del lavoratore.

A chi possono essere erogati

Il welfare aziendale deve essere offerto alla generalità dei dipendenti o a categorie omogenee.

L’espressione “categorie omogenee di dipendenti” non va intesa soltanto con riferimento alle categorie previste nel Codice civile (dirigenti, operai, etc.), bensì a tutti i dipendenti di un certo tipo (ad esempio, tutti i dipendenti di un certo livello o di una certa qualifica, ovvero tutti gli operai del turno di notte, ecc.). Sono quindi escluse erogazioni “ad personam” per ottenere l’ esenzione totale o parziale da imposte.

Chi beneficia del welfare

I beni e servizi di welfare aziendale possono essere utilizzati:

1 – dal lavoratore destinatario;

2 – da un suo familiare;

3 – dal lavoratore e dal familiare.

Come si introduce in azienda

L’offerta o erogazione dei servizi di welfare può essere posta in essere in base alla stipula di un:

– contratto o accordo;

– regolamento aziendale;

– atto volontario da parte del datore di lavoro.

Nel caso del regolamento aziendale, trattandosi di un atto unilaterale e non di natura contrattuale,  non necessita di alcuna sottoscrizione né dei lavoratori dipendenti né delle organizzazioni sindacali.

Il regolamento deve:

  • prevedere un insieme diversificato di opere e servizi con un determinato valore economico, offerti alla generalità dei dipendenti o a determinate categorie omogenee di essi;
  • essere vincolante per tutta la durata del piano, ovvero non inferiore a 2 anni;
  • prevedere regole e tempistiche per la fruizione;
  • prevedere le categorie di beneficiari senza creare discriminazione o realizzare una erogazione ad personam.

 

Leggi altri articoli: Focus fiscalità

 

 

Giuliana Parzanese 
Sono iscritta all’Albo dei Consulenti del lavoro dal 2013 e ho il mio studio a Prato. Aiuto aziende e lavoratori a gestire con serenità le questioni di lavoro: mi piace semplificare quello che appare troppo “burocratico”. Mi piace anche utilizzare le nuove tecnologie nella mia professione: offro  consulenze on line e utilizzo app che rendono disponibili buste paga e documenti di lavoro, direttamente dal proprio smartphone. Credo molto nelle relazioni umane: accoglienza e gentilezza per me sono valori fondamentali. 
Ufficio – Via della Romita, 73 – 59100 Prato (PO) 
TOSCANA ECONOMY Welfare aziendale: vantaggi per il datore e per i lavoratori

 

Giuliana Parzanese

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche