• 08/08/2022

Viaggi in città, per le vie della sostenibilità

Il progetto educativo che coinvolge circa 200 ragazzi a Pistoia


Saranno circa 200 i ragazzi coinvolti quest’anno nel progetto “Viaggi in città, per le vie della sostenibilità” realizzato da attori che da anni si impegnano sul territorio pistoiese come Alia Servizi Ambientali SpA, Publiacqua e Water Right Foundation con il patrocinio del Comune. Sono iscritti al progetto didattico tre Istituti comprensivi, 4 scuole con 8 classi che lavoreranno in aula ed in remoto. Il tema generale affrontato quest’anno è lo sviluppo della capacità di apprendere gli effetti delle attività umane sull’ambiente al fine di maturare una “intelligenza ecologica”, l’intelligenza che si intreccia con il senso civico del rispetto degli ambienti e delle persone.

Le proposte didattiche sono incentrate su due temi dell’educazione ambientale e civica: produzione e consumo di acqua, con un percorso articolato in tre appuntamenti che hanno lo scopo di far conoscere il lavoro necessario per la potabilizzazione e la distribuzione dell’acqua, sensibilizzando al consumo responsabile; riciclo e economia circolare con un approfondimento, in ambiente virtuale, su 15 materiali diversi, raccontando il ciclo di ciascun rifiuto da quando viene prodotto fino alla sua trasformazione all’interno degli impianti.

«Continuiamo a lavorare con proposte didattiche ambientali e civiche – sottolinea l’assessore all’educazione del Comune di Pistoia Alessandra Frosini – per sensibilizzare la scuola sui temi a noi cari, in continuità con la scelta di eliminare la plastica dalle mense scolastiche e utilizzare l’acqua attraverso l’uso delle borracce».

«È importante continuare quanto già fatto negli anni passati – dice l’assessore all’ambiente del Comune di Pistoia Gianna Risaliti – e per questo il servizio ambiente ha condiviso anche per quest’anno il progetto di didattica integrata, arricchendolo di un ulteriore percorso legato alla trasformazione del servizio di raccolta dei rifiuti in atto nel comune di Pistoia».

A conclusione dei laboratori le classi partecipanti vivranno un appuntamento live in cui studentesse e studenti si cimenteranno in un gioco interattivo, in collegamento dalla scuola o da casa, nel rispetto delle misure nazionali adottate per il contenimento epidemiologico.

«Le giovani generazioni stanno dimostrando un’attenzione importante sui temi della sostenibilità e guardano a noi adulti, che oggi abbiamo la responsabilità del mondo di domani, il loro, chiedendo impegni sempre più stringenti sulle tematiche ambientali e della lotta ai cambiamenti climatici – ha dichiarato il Presidente di Publiacqua, Lorenzo Perra -. È quindi con particolare interesse che partecipiamo anche quest’anno al progetto didattico promosso dal Comune di Pistoia, questa edizione dal titolo Viaggi in città, vie per la sostenibilità, per raccontare loro come, dietro anche il semplice gesto di aprire un rubinetto, vi sia un lavoro complesso, realizzato da personale specializzato, che richiede investimenti importanti per garantire non solamente la qualità della risorsa distribuita nelle case, ma anche il rispetto di un bene essenziale per la vita umana e la salvaguardia ambientale dei nostri fiumi e falde. Lo faremo mediante visite virtuali ai nostri impianti e incontri nelle scuole, se sarà possibile in presenza, per raccontare anche quale siano i comportamenti virtuosi che, nelle nostre case, permettano di risparmiare risorsa idrica».

«Anche in questa occasione siamo a fianco dell’Amministrazione, visto il progetto più ampio di cui Pistoia è protagonista, per ricordare ai giovani “cittadini di domani” l’importanza del gesto quotidiano nel rispetto dell’ambiente e nel differenziare correttamente i rifiuti – ha commetato Nicola Ciolini, Presidente di Alia Servizi Ambientali SpA-. I ragazzi coinvolti in questo progetto potranno vedere quale destino attende i materiali raccolti, la messa in atto quindi dell’economia circolare e la valorizzazione di materiali come carta, vetro, plastiche eterogenee, tetrapak e organico che vengono avviati a riciclo all’interno del nostro contesto regionale, attraverso una filiera “a km zero”. Proseguiamo, quindi, nelle nostre attività di sensibilizzazione dei più giovani sulle buone pratiche ambientali che veicoleranno questi messaggi nelle loro famiglie».

Alia Servizi Ambientali SpA, vista la trasformazione del servizio di raccolta dei rifiuti in atto nel Comune di Pistoia, ha affiancato questo progetto educativo alla consegna massiva agli oltre 6.000 ragazzi delle scuole presenti sul territorio comunale di un kit didattico/informativo per spiegare i principi della raccolta differenziata e dell’economia circolare. Per maggiori informazioni inviare una mail a: info@maieutike.net

Fonte: Ufficio stampa

Leggi anche