• 02/03/2024

Università di Pisa: con l’assistente digitale organizzare lo studio è più facile

 Università di Pisa: con l’assistente digitale organizzare lo studio è più facile

Terminate le sessioni d’esami, in questi giorni ripartono ufficialmente le lezioni del secondo semestre dell’anno accademico, con nuovi impegni e nuove scadenze per le studentesse e gli studenti dell’Università di Pisa. L’Ateneo punta sempre più su servizi digitali modellati sulle esigenze degli studenti.

In particolare ad agevolarli, nelle operazioni di programmazione della propria carriera, i servizi digitali che l’Ateneo, ormai da tempo, sta sviluppando proprio con l’obiettivo di garantire loro la miglior esperienza formativa possibile.

Servizi oggi tutti accessibili attraverso la piattaforma Agenda Didattica che, sempre di più, si configura come un vero e proprio “assistente digitale” per chi studia a Pisa e dove, molto presto, arriveranno anche strumenti che renderanno ancor più semplice accedere a tutte quelle informazioni indispensabili per la carriera di studenti.

Già oggi, loggandosi sull’Agenda con le credenziali di ateneo, gli studenti, in pochi click, possono organizzare e gestire la propria vita universitaria, dall’iscrizione alle lezioni e agli esami, al libretto digitale, passando per l’accesso al portale Alice.

Sempre su Agenda Didattica, è attivo inoltre un sistema di notifica che aggiorna tempestivamente su eventuali cambi di orario o di aula sia per le lezioni che per gli esami.

“Agenda Didattica – spiega il professor Antonio Cisternino, presidente del Sistema Informatico di Ateneo – è un primo passo verso l’introduzione di tecnologie digitali e dell’intelligenza artificiale per capitalizzare le esperienze maturate durante la pandemia ed affiancare contenuti digitali alla didattica tradizionale in presenza”

“Nel corso degli anni – commenta Anna Fabbri, rappresentante degli studenti in Senato Accademico – si è resa sempre più evidente la necessità di intervenire rispetto alle piattaforme digitali per la didattica di questo Ateneo, riducendone la frammentazione e garantendo maggiore accessibilità ai contenuti: data la centralità del loro ruolo come strumenti, è fondamentale che funzionino sempre al meglio e che vi si presti continua attenzione.”

Tra le novità in arrivo per gli studenti dell’Università di Pisa, anche un aggiornamento del sistema Signs – nato per il controllo delle presenze in aula durante il periodo Covid – che permetterà la condivisione di contenuti digitali durante lo svolgimento delle attività didattiche. Una volta rilasciato ufficialmente, agli studenti basterà leggere, col proprio smartphone, lo speciale QR code posto sul banco dell’aula per accedere a materiale didattico come modelli 3D interattivi, simulazioni, immagini e animazioni.

Prosegue, così, il percorso di transizione digitale dell’Ateneo pisano che, tra le altre cose, è stato anche il primo ad approdare sulla App IO dove oggi le sue studentesse e i suoi studenti, sottoscrivendo l’apposito servizio, possono ricevere le notifiche della registrazione dei risultati della valutazione degli esami di profitto.

 

Da Ufficio stampa Università di Pisa

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche