• 27/05/2022

Un progetto per la diagnostica medica si aggiudica la competizione di idee dell’Università di Firenze

 Un progetto per la diagnostica medica si aggiudica la competizione di idee dell’Università di Firenze

Sviluppare un metodo per la diagnosi precoce di tumori al polmone è l’obiettivo del progetto vincitore di Unifi Startup Campus. Start Up e progetti d’impresa – anno 2021 (seconda call), la competizione tra gruppi di laureandi, laureati, dottorandi, dottori di ricerca e assegnisti che hanno concluso il percorso di formazione e accompagnamento Impresa Campus dell’Università di Firenze.

Il team vincitore si chiama Vigi Med ed è composto da tre laureati in chimica e un ingegnere meccanico. Seconda posizione per RiaBilia (due ingegneri biomedici e un laureato in Economia) che sta lavorando a un modello innovativo per la tele riabilitazione domiciliare. Terzo piazzamento, infine, per Pacha Mama (tre biologi e un laureato in Economia nel gruppo) che propone di ricavare un diserbante naturale dall’impiego di oli essenziali delle piante.  

La premiazione si è svolta stamani in Aula magna nell’ambito dell’iniziativa dell’Ateneo fiorentino organizzata con il sostegno della Fondazione CR Firenze e la collaborazione della Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione.

I vincitori avranno l’opportunità di accedere ad attività di formazione offerte da CFMT (Centro di Formazione Management del Terziario), mentre ManagerItalia Toscana ha supportato i gruppi durante il percorso.

Durante l’evento è avvenuta anche la presentazione di tre nuovi spinoff dell’Ateneo fiorentino: CoAimed che ha messo a punto un sistema in grado di fornire un supporto ai medici per la diagnosi e il monitoraggio di malattie neuro-cognitive combinando dispositivi indossabili, protocolli personalizzati e algoritmi di intelligenza artificiale, Dynamedics che offre consulenza per la progettazione e sviluppo di sistemi informativi e software per soddisfare esigenze cliniche della pratica professionale (cartelle cliniche elettroniche, programmi per la gestione della farmaceutica, applicazioni mobile per la sanità, sistemi di e learning, applicativi per la gamification), PowerEmp che propone alle industrie soluzioni di efficienza energetica per evitare le conseguenze di eventuali black out e supportare così l’attività di manutenzione della rete.

Nel corso della mattinata sono intervenuti il prorettore al Trasferimento tecnologico, attività culturali e impatto sociale dell’Università di Firenze Marco Pierini l’assessora all’Università e ricerca della Regione Toscana Alessandra Nardini;  l’assessora all’innovazione tecnologica del Comune di Firenze Cecilia Del Re; il segretario generale della Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura Firenze  Giuseppe Salvini; il presidente di Manageritalia Toscana Riccardo Rapezzi.

All’appuntamento sono intervenuti anche Elena Nanni di Murate Idea Park su “Nuova challenge MIP: al lavoro per due call parallele”, Anna Maria Vitale di PromoFirenze su “Servizio Nuove Imprese”, Alessandro Monti di Fondazione Ricerca e Innovazione su “Faber IV edizione: dove ricerca e impresa si uniscono”, Leonardo Giagnoni di Italian Angels for Growth su “IAG arriva a Firenze: Business angels professionali a sostegno dei nuovi imprenditori”.

L’iniziativa “Unifi Startup Campus. Start Up e progetti d’impresa – anno 2021” è patrocinata da Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze, Nana Bianca, Murate Idea Park, Scuola di Scienze Aziendali e Tecnologiche Industriali “Piero Baldesi”, TSH Collab Florence, Impact Hub.

Leggi anche