• 16/07/2024

Tinghi Motors, educare alla sostenibilità

 Tinghi Motors, educare alla sostenibilità

Tinghi Motors, educare alla sostenibilità con il car sharing elettrico

Dopo il “Future mobility day”, organizzato da Tinghi Motors al Golf Bellosguardo di Vinci, è giunto il momento per la concessionaria empolese di fare il punto sul futuro del car sharing elettrico e sui progetti che la vedranno protagonista nel diffondere sempre di più questo nuovo modello di mobilità. Ne abbiamo parlato con il Brand Manager di Tinghi Motors, Enrico Ammirati.

La mobilità elettrica è una scelta che si fa in nome dell’ambiente ed è anche uno stile di vita che può andare incontro alle esigenze e alla disponibilità economica delle persone. Quali sono i vantaggi del car sharing pubblico firmato Tinghi Motors che si è sviluppato nel comune di Empoli?

«Un vantaggio fondamentale del car sharing sta sicuramente nell’abbattimento della CO2, in termini di produzione di auto. Può sembrare singolare il fatto che noi concessionari disincentiviamo l’acquisto di nuove auto, ma riteniamo che questa sia una condizione necessaria: per ottimizzare veramente la mobilità nei centri urbani c’è bisogno di una condivisione di utilizzo dei veicoli.

Non è più sostenibile che ogni individuo abbia una vettura di proprietà: produrre un’auto che magari sarà utilizzata da una singola persona solo saltuariamente comporta un impiego di emissioni inquinanti ad oggi non più tollerabile. C’è bisogno di ridurre drasticamente il numero di vetture in circolazione e di sfruttarle al meglio, nel segno della condivisione e dell’utilità collettiva.

L’elettrico ha un forte valore aggiunto in termini di mobilità in quanto è un sistema a emissioni zero, basato sul principio della Carbon Neutrality.

Il car sharing, in particolare, soddisfa quelle esigenze che precedentemente erano legate all’acquisto di una macchina, anche per chi non la utilizzava quotidianamente. Basti pensare che la media chilometrica giornaliera di chi possiede una macchina è di 30 chilometri, un valore del tutto residuale rispetto ai costi finanziari legati all’acquisto e al mantenimento dell’auto.

L’obiettivo è far conoscere il più possibile il servizio di mobilità elettrica condivisa, affinché, specialmente nei centri urbani e nei luoghi dove c’è una maggiore concentrazione di residenti, possa diffondersi un’alternativa concreta all’acquisto delle auto».

toscana economy - Tinghi Motors, educare alla sostenibilità
Il servizio Car Sharing Mobilize Share 100% elettrico erogato dalla concessionaria Tinghi Motors di Empoli

La app Mobilize Share è lo strumento di condivisione del servizio di car sharing per gli utenti che vogliono utilizzare i veicoli elettrici Tinghi Motors. Come funziona e quali sono le sue principali caratteristiche?

«Si tratta di uno strumento che rende possibile un utilizzo smart del car sharing elettrico, in quanto consente alle persone che hanno voglia di utilizzare il servizio di avere tutto a portata di smartphone.  L’accesso è semplice e veloce: basta iscriversi e validare il proprio profilo attraverso il riconoscimento della patente di guida. Segue il pagamento attraverso carta di credito, in modo che tutto possa essere tracciato e anche fatturabile. Mobilize Share è in grado di comunicare in tempo reale e 24 ore su 24 quali sono le vetture disponibili nei nove punti di raccolta presenti nel territorio del Comune di Empoli, consentendo di prenotare e di andare a prendere l’auto che è stata scelta a qualsiasi ora del giorno e della notte. Inoltre, la app produce un resoconto dei chilometri percorsi e della spesa richiesta. Segnalo che nei mesi di Giugno e Luglio è attiva una promozione: le prime due ore di mobilità, attraverso un voucher, saranno gratuite per tutti i nuovi iscritti».

Tinghi Motors sta promuovendo anche il corporate car sharing. Quali sono le caratteristiche e i vantaggi?

«La condivisione dell’auto può essere: pubblica, ristretta ad una singola realtà aziendale, oppure relativa a un determinato settore come il turismo. Un car sharing pubblico può essere utilizzato da chiunque, è sufficiente la divulgazione della notizia. Il corporate car sharing, invece, è destinato a una stretta cerchia di utenti legati a una realtà aziendale, la quale ha la possibilità di condividere le auto tra i dipendenti della società e lo fa con la stessa logica e con lo stesso sistema di prenotazioni che esiste nel car sharing pubblico. Il vantaggio che ne consegue sta nella riduzione del parco auto e al tempo stesso nella presenza di una flotta di vetture a disposizione che riesce comunque a soddisfare tutte le esigenze aziendali».

toscana economy - Tinghi Motors, educare alla sostenibilità
Il Corporate Car Sharing Mobilize Share 100% elettrico

Tinghi Motors, in qualità di ambassador della mobilità del futuro, ha creato il progetto Tinghi Motors Green. Quali sono i progetti futuri in questo specifico ambito?

«Abbiamo creato questo specifico brand per sostenere con energia e attenzione le nuove esigenze del cliente che si approccia all’acquisto di un’auto più rispettosa dell’ambiente. La consapevolezza di una guida più ‘pulita’, in particolare nelle nuove generazioni, è di estrema importanza e la sensibilità dei giovani in questo ambito sta crescendo.

Per comunicare al meglio con i nostri interlocutori si è reso necessario un progetto ben strutturato il cui obiettivo principale è quello di sostenere tutte le dinamiche legate alla mobilità sostenibile.

Tinghi Motors Green ha avuto come incentivo principale proprio il car sharing 100% elettrico, operativo grazie a noi nel Comune di Empoli da gennaio 2022, dopo la vittoria di un bando specifico sul tema.  Attualmente siamo gli unici erogatori di questo servizio, che vive grazie ad una rete di nuovi clienti ‘al minuto’, ai quali siamo riusciti a comunicare che per spostarsi è possibile rinunciare all’auto di proprietà. Attraverso la sottoscrizione del nostro abbonamento, gli utenti utilizzano le 15 Renault Zoe sparse su tutto il territorio comunale, ogni qualvolta ne hanno bisogno. Il nostro car sharing, oltre ad essere 100% elettrico, include tutti i costi assicurativi e quelli di usura, ma soprattutto tutti i costi energetici, garantendo un notevole risparmio rispetto alle auto termiche: ogni nostra vettura disponibile per il noleggio ha 350 km di autonomia inclusi nel prezzo.

Tutti i costi energetici sono inclusi, rimangono le tariffe per l’utilizzo delle auto: la tariffa oraria è di 6 euro l’ora (il costo minimo di una prenotazione è di 3 € e corrisponde a 30 minuti di noleggio).

La tariffa giornaliera è di 49 euro, quella che copre 7 giorni costa 249 euro, infine c’è la formula Weekend al costo di 89 euro. La prenotazione è gratuita e i kilometri illimitati.

Queste tariffe permettono di potersi muovere senza la necessità di acquistare un’auto. Il nostro obiettivo futuro è sviluppare il car sharing anche in altri comuni oltre a quello di Empoli ed anche orientare le persone verso un acquisto responsabile, facendo capire loro cosa comporta l’utilizzo di una vettura elettrica, i suoi pro e i suoi contro.

Il nostro ruolo è quello di essere dei consulenti, quindi è importante che il nostro approccio vada oltre l’aspetto puramente economico e si allarghi all’aspetto dell’effettivo utilizzo del mezzo.

Nel nome della sostenibilità energetica stiamo creando tanti progetti paralleli, il più importante dei quali è quello realizzato insieme a DiverCity, un’associazione composta da 30 giovani di tutta Italia, preparati negli ambiti più diversi, dall’ingegneria informatica al design della comunicazione.  La loro missione è incentivare la partecipazione e la cittadinanza attiva e portare un’innovazione nelle città, per renderle migliori sotto vari aspetti, dalla sostenibilità ambientale e sociale all’educazione.  Abbiamo lavorato insieme a loro per sviluppare “DiverCity4School”, un modulo didattico relativo alla mobilità sostenibile. Grazie a loro, possiamo vantarci di essere la prima azienda che è riuscita a entrare nelle scuole, mostrando in maniera interattiva alle giovani generazioni le differenze tra motore termico, ibrido ed elettrico e i relativi vantaggi e svantaggi.

Siamo voluti entrare nel merito di certi temi, perché siamo consapevoli che i giovani sono portati a conoscere i servizi collegati a un certo prodotto, ma non a conoscere il prodotto in sé e il relativo contesto».

toscana economy - Tinghi Motors, educare alla sostenibilità
Enrico Ammirati, Brand Manager Tinghi Motors, assieme all’Associazione no profit DiverCity

 

Leggi altri articoli pubblicati riguardo Tinghi Motors

Leggi altri articoli: Storie di Copertina – Eco Rivoluzione

Giulia Baglini

Giornalista specializzata sui temi dell’innovazione e della sostenibilità

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche