• 20/04/2024

Terme in Toscana. La mappa dei migliori stabilimenti

 Terme in Toscana. La mappa dei migliori stabilimenti

Toscana, terra di acque termali fin dagli albori delle civiltà che l’hanno abitata. Visitare gli stabilimenti e le aree libere dove sgorgano questi preziosi fluidi significa fare un tuffo nella storia e al tempo stesso prendersi cura della nostra salute e del nostro benessere psico-fisico.

Ecco i principali centri termali della nostra regione.

 

Terme di Montecatini

Montecatini Terme ospita uno dei più grandi parchi termali d’Italia, secondo solo a quello di Abano-Montegrotto. Ne fanno parte nove stabilimenti (alcuni dei quali non più in funzione e adibiti ad altre attività): Terme Tettuccio, Terme Leopoldine, Terme Excelsior, Terme Tamerici, Terme Regina, Terme La Salute, Terme Redi, Terme La Fortuna e Terme Torretta. Le Terme Tettuccio sono le più antiche e ammirate: fatte costruire dal Granduca Leopoldo, sono costituite da ampi saloni e spazi decorati sontuosamente da numerosi artisti dei primi del Novecento, come il grande artista del Liberty Galileo Chini. Dal 2021 Montecatini è entrata a far parte della lista del Patrimonio Mondiale UNESCO in quanto una delle Grandi Città Termali d’Europa.

Le sorgenti termali vengono convogliate in quattro “fonti”, le più importanti sono Leopoldina, Regina, Tettuccio e Rinfresco. Le sorgenti della Leopoldina si usano per via orale per curare patologie gastro-intestinali. L’acqua Regina agisce sulla funzionalità del fegato e delle vie biliari. Depurative e utili al fegato anche le acque della fonte Tettuccio, mentre le sorgenti del Rinfresco sono utili per la diuresi e per le cure dei problemi della pelle.

Tutti gli stabilimenti usano le acque termali anche per fisioterapie e trattamenti che riguardano l’intero corpo, non solo gli apparati interni. Molto diffuso l’utilizzo di riabilitazione in acqua. Recentemente, le Terme di Montecatini hanno intrapreso l’avvio di un progetto sperimentale di riabilitazione di pazienti affetti da sindrome post-Covid.

Grotta Giusti

Situata nel comune di Monsummano Terme, è una cavità di origine carsica che deve il nome ai suoi primi proprietari, la famiglia Giusti, e in particolare al poeta Domenico Giusti che nel 1849 l’ha scoperta e ha dato inizio alla sua popolarità.

Oggi la grotta, definita dal maestro Giuseppe Verdi “l’ottava meraviglia del mondo”, si divide in tre aree, tradizionalmente rinominate Paradiso, Purgatorio e Inferno, mentre nel Limbo è collocato un laghetto con una temperatura costante di 36 gradi. L’aria all’interno della grotta ha una temperatura che varia dai 31 ai 34 gradi in base alla stagione e un livello di umidità vicino al 100%. Inoltre, il ricircolo dell’aria all’interno della grotta avviene tramite un meccanismo naturale, ancora oggi in parte inspiegato. Le terme della grotta Giusti sono particolarmente indicate per curare reumatismi infiammatori cronici, artropatie dismetaboliche, malattie infiammatorie croniche delle vie respiratorie, anche dovute ad allergie, e malattie della pelle. L’attuale proprietà – Italian Hospitality Collection – ha allargato l’offerta dello stabilimento, utilizzando l’acqua termale per specifici trattamenti e offrendo consulenze mediche nella Spa della struttura. L’antico albergo, oggi denominato Grotta Giusti Thermal Spa Resort, è un hotel di lusso circondato da un parco secolare. Fra le varie proposte dello stabilimento, molto suggestiva è l’attività di diving, attraverso la quale è possibile immergersi nel lago sotterraneo della grotta termale.

Terme di Casciana

Le Terme di Casciana si trovano sulle colline pisane, a Casciana Terme, località conosciuta fin dall’epoca romana per le particolari proprietà curative delle sue acque.

L’acqua sgorga dalla sorgente a una temperatura costante e naturale di 36 gradi ed è indicata contro le disfunzioni della circolazione, i reumatismi e le artrosi, le bronchiti e i disturbi ginecologici. Fanghi termali e balneoterapia sono impiegati per la cura di patologie dermatologiche e per la riabilitazione ortopedica. Due le opzioni termali con altrettanti centri benessere: quello delle Terme e quello di Villa Borri in una villa padronale dell’Ottocento. Lo stabilimento è stato progettato dall’architetto Poggi, lo stesso del Piazzale Michelangelo a Firenze.

Fiore all’occhiello è la piscina termale esterna: 500 metri quadri di acqua termale e una profondità costante di 1,30 metri.

https://www.termedicasciana.com

Bagni di Pisa

L’acqua termale di San Giuliano Terme, ai piedi del Monte Pisano tra Lucca e Pisa, era apprezzata per le sue proprietà e funzioni curative fin dai tempi di Etruschi e Romani. Il boom delle terme si sviluppò a metà Settecento quando i Lorena, Granduchi di Toscana, ne fecero la propria residenza termale estiva, richiamando in loco l’élite della aristocrazia europea. Qui hanno soggiornato ospiti importanti come Gustavo di Svezia, Giorgio IV d’ Inghilterra, Vittorio Alfieri, Percy e Mary Shelley, Ibrahim Pascià, Carlo Goldoni. Nel tempo la residenza dei Lorena si è trasformata in una struttura ricettiva di lusso.

Le acque della sorgente sgorgano alla temperatura di 38 gradi e sono raccolte in due gruppi detti di Levante (le terme) e di Ponente (il centro benessere). Oltre alle cure e ai trattamenti termali, sono disponibili anche trattamenti estetici, massoterapia, sauna e bagno turco, programmi dietologici e detox.

https://www.bagnidipisa.com/

Terme Di Sassetta

Le Terme di Sassetta si trovano all’interno del “Podere la Cerreta”, un’azienda agricola biodinamica di 75 ettari circondata da un fitto bosco di macchia mediterranea, nella vallata di Pian delle Vigne a Sassetta, Livorno. La sorgente sgorga naturalmente da un bacino sotterraneo alla temperatura costante di 51 gradi. La sua preziosa acqua, grazie alla particolare concentrazione di solfati, calcio, preziosi minerali e oligoelementi, dona effetti terapeutici a livello dell’apparato respiratorio, della pelle e dell’apparato muscolo-scheletrico.

https://lacerretaterme.it/

Terme di Venturina

Le Terme di Venturina o Calidario Terme si trovano nel comune livornese di Campiglia Marittima, nel cuore della Costa degli Etruschi.

La composizione chimica delle acque termali di Venturina è zolfo, cloruro di sodio, calcio e magnesio. Le principali attività terapeutiche per le quali vengono usate: reumatismi e patologie osteo-articolari; affezioni delle vie respiratorie; malattie del fegato e delle vie biliari.

Le Terme di Venturina sono ubicate all’interno di due stabilimenti termali: il primo sono le terme “Calidario”, nel quale è presente la vasca-laghetto, ricavata nell’antico invaso di raccolta delle acque termali e la Spa con thermarium nella quale vengono effettuati i principali trattamenti (sauna, bagno turco, docce emozionali e percorsi sensoriali, ma anche idromassaggio, ayurveda, massaggi orientali e riflessologia plantare). All’interno di questa prima area sono presenti anche l’Hotel e il ristorante. Il secondo stabilimento è quello di Terme di Venturina, che affiancano ai classici bagni nella piscina termale una serie di cure termali tra cui terapie idropiniche, fanghi termali, balneoterapia e cure inalatorie, alcuni dei quali sono eseguiti in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

https://www.calidario.it/

Terme di Gambassi

Da sempre conosciuta per le proprietà benefiche dell’acqua salsa di Pillo, che sgorga nel fondovalle del Parco Benestare, la cittadina di Gambassi è oggi un vero e proprio centro termale, a due passi dall’itinerario della Via Francigena.

Le proprietà terapeutiche di queste acque vennero ufficialmente riconosciute fin dai primi dell’Ottocento e utilizzate nelle terapie idropiniche per riequilibrare e disintossicare l’apparato digerente e nelle terapie inalatorie per guarire molti disturbi respiratori. Nel Novecento divennero famose tra gli sportivi, fra i quali si annovera anche il campione di ciclismo Gino Bartali.

Le Terme dispongono di una piscina esterna estiva, di una piscina con idromassaggio interna, di una sauna, una doccia svedese ed una cascata di ghiaccio.

https://www.termedigambassi.com/

Terme di Saturnia

Le Terme di Saturnia sono costituite da un’unica sorgente termale che sgorga ad una temperatura costante di 37,5 gradi e situata all’interno di una struttura che comprende un parco termale e un resort. La sorgente, oltre a fornire il parco termale, alimenta, con una temperatura dell’acqua inferiore, anche le Cascate del Mulino, un’area con piscine naturali alle quali si può accedere liberamente ogni giorno dell’anno. Le sue acque, grazie alla presenza del Plancton Termale, si caratterizzano per gli effetti benefici che hanno sulla pelle, e sugli apparati digestivo, circolatorio, motorio e del ricambio. Il complesso si trova in località Follonata, nel comune di Manciano, a pochi chilometri da Saturnia (Grosseto).

https://www.termedisaturnia.it/

Terme di Sorano

Le acque delle Terme di Sorano, località nei dintorni di Pitigliano, sono ricche di bicarbonato, magnesio e calcio e assicurano proprietà benefiche e particolarmente indicate nel trattamento di dermatiti e disturbi di circolazione.

La struttura dispone di una grande piscina termale, di un solarium di 3000 mq, una piscina sportiva e, unica nel suo genere, “il Bagno dei Frati” una vasca naturale situata nel bosco ed utilizzata a partire dal XV secolo dai frati che vivevano nella Pieve dell’Aquila.

Le Terme dispongono inoltre di un ristorante che propone cucina tradizionale maremmana e di un residence con appartamenti privati.

https://www.termedisorano.it/

Terme di Montepulciano

Le acque termali di Montepulciano sono particolarmente indicate per la cura dell’udito (sordità rinogena) e vengono utilizzate per il trattamento di infezioni delle vie respiratorie, dell’apparato muscolare e per i disturbi ginecologici, artroreumatici e vascolari. L’acqua Sant’Albino di Montepulciano contiene: lo zolfo, che agisce efficacemente sulla pelle curando problemi dermatologici e rendendola levigata; il bromo, ottimo per combattere tensioni muscolari e corroborare il relax psico-fisico; lo iodio, molto efficace per tonificare e riattivare la motilità e donare energia al corpo.

Le Terme di Montepulciano offrono trattamenti curativi e terapeutici, molti dei quali in convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale.

Una delle principali attrazioni è la recente “Grotta Lunare”, ovvero uno spazio termale che simula un ambiente stellato per indurre uno stato di relax particolarmente intenso.

Terme di Chianciano

Chianciano è particolarmente rinomata per le sue cinque diverse sorgenti di acqua termale: Acqua Santa, indicata per le malattie del fegato e delle vie biliari; Acqua Santissima, utilizzata per le terapie inalatorie delle patologie a carico del sistema respiratorio; Acqua Fucoli, utilizzata oralmente come l’Acqua Santa per curare le patologie dell’apparato gastro-enterico e delle vie biliari; Acqua Sillene, utilizzata per i bagni termali e per la cura dei disturbi cardiovascolari; Acqua Sant’Elena, indicata nelle patologie del ricambio delle vie urinarie (calcolosi renale e dispepsie gastro-enteriche).

Una grande attrattiva di Chianciano sono le Terme Sensoriali, il complesso di percorsi benessere studiati per offrire ai visitatori esperienze di relax e riequilibrio psico-fisico a completamento dei classici trattamenti curativi.

https://www.termechianciano.it/

Terme Antica Querciolaia

Situate nel cuore della città di Rapolano Terme, tra i suggestivi panorami delle Crete Senesi, le sue acque sono indicate nel trattamento di disturbi ostero-articolari (reumatismi cronici, artropatie croniche), cutanei (acne, seborrea, eczemi, orticaria, psoriasi), respiratori e in otorinolaringoiatria (riniti, faringiti, laringiti, sinusiti, tonsilliti e otiti). Le acque sono caratterizzate dalla presenza di alghe, che apportano proprietà disinfettanti.

Le piscine, con acque termali a diverse temperature ed il giardino sono disposte a forma di cavallo attorno alla sorgente principale. A disposizione degli ospiti anche un centro benessere.

https://www.termeaq.it/

Terme di San Giovanni

Questo parco termale si trova a circa 1 km dalla città di Rapolano Terme ed è uno dei più esclusivi della Toscana, con tre piscine termali all’aperto e due al coperto, un elegante hotel ed un ristorante.
Le acque sgorgano direttamente dalla sorgente termale ad una temperatura di 39°C e sono caratterizzate dalla presenza di bicarbonato di calcio e zolfo. Per la loro composizione, le acque delle terme di San Giovanni sono indicate nei trattamenti delle malattie della pelle (psoriasi, dermatiti, eczemi) e dell’apparato respiratorio e motorio.

https://www.termesangiovanni.it/it

Bagni e Terme San Filippo

Le acque termali di Bagni San Filippo, borgo immerso nella Val d’Orcia, sono indicate per le loro proprietà antinfiammatorie, analgesiche, miorilassanti e fluidificanti. Oltre allo stabilimento termale esiste un’area naturalistica a cui si accede gratuitamente, l’area del Fosso Bianco.

Qui scorrono le acque più calde non usate dallo stabilimento termale che sgorgano a 48 gradi dalla sorgente poco distante, garantendo una temperatura talmente alta da permettere di fare il bagno anche fuori stagione. Molto caratteristica è la Cascata della Balena, un enorme blocco di calcare formato dai sedimenti delle bianche acque ipertermali.

L’Hotel Terme San Filippo è stato ricavato all’interno di un grande parco in un palazzo del XVII secolo e dispone di una piscina termale e di un centro benessere.

Terme di Petriolo

Conosciute sin dall’epoca romana e citate da illustri personalità del mondo latino come Cicerone e Marziale, il primo complesso termale costruito a Petriolo risale all’inizio del Quattrocento, nel territorio dell’attuale comune di Monticiano: siamo nella valle dell’Ombrone, dove scorre il fiume Farma, a cavallo tra le province di Siena (33 km circa) e Grosseto (45 km). Alla sorgente la temperatura delle acque, ricche di zolfo e calcare, è di 43 gradi.

È possibile scegliere tra lo stabilimento termale delle Terme di Petriolo e le terme libere Bagni di Petriolo, lungo la riva del fiume. ll centro propone da un lato vasche termali terapeutiche e alcuni trattamenti di cura, convenzionati con il Sistema Sanitario Nazionale, tra cui inalazioni, fangobalneoterapia e massoterapia, dall’altro un moderno centro benessere che propone ai propri ospiti vasche termali interne ed esterne con vista sul fiume, nonché un ampio pacchetto di massaggi e trattamenti a base di fanghi e argilla termale.

Bagno Vignoni

Bagno Vignoni è un borgo unico al mondo: la sua piazza centrale è occupata da una grande vasca medievale, dove l’acqua sgorga dalla sorgente termale. Ai suoi piedi si trova il Parco dei Mulini, importante area storica dotata di terme libere, nelle quali tuttavia dal 2010 è in vigore il divieto assoluto di balneazione. Per usufruire delle acque termali ci si può rivolgere a due stabilimenti termali: l’Albergo Le Terme e l’Adler Spa Resort Thermae. L’Hotel Terme dispone di una grande piscina di acqua termale a 37-39 gradi, una vasca idromassaggio, un centro benessere con Sauna Romana, area massaggi e trattamenti. L’hotel Adler propone una vasta zona termale & Spa, acque termali a 36 gradi ed un’ampia scelta di trattamenti.

Giulia Baglini

Giornalista specializzata sui temi dell’innovazione e della sostenibilità

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche