• 02/03/2024

SEO e informazione: quando un tag diventa vincente

 SEO e informazione: quando un tag diventa vincente

Ottenere l’informazione migliore nel minor tempo possibile. È questo lo scopo principale che riflette le necessità degli utenti online. A confermarcelo è Valerio Scarselletta, sistemista informatico che da oltre dieci anni si occupa di comunicazione, con un focus specifico sulla comunicazione online e la metodologia SEO. È proprio quest’ultima, infatti, la caratteristica principale dei motori di ricerca oggi: sviluppare un ottimo posizionamento SEO (acronimo di Search Engine Optimization), ovvero l’insieme delle attività mirate a migliorare il posizionamento (ranking) di un sito web o di un suo contenuto nella pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP- Search Engine Results Page).

Valerio Scarselletta

Come Valerio Scarselletta infatti sottolinea, la SEO risulta essere una strategia fondamentale del mondo digitale in cui viviamo, proprio per il suo contributo sostanziale verso l’aumento del volume del traffico organico di un sito web. Questo si traduce in un incremento decisivo nella visibilità di un sito internet e per realizzarlo sviluppare un valido posizionamento SEO è di primaria necessità.

Strumento principale della disciplina SEO per un’accurata ottimizzazione del contenuto sono i meta-tag, “porzioni di linguaggio” che contengono dati specifici e dettagliati sul sito web, come la lingua utilizzata, il dispositivo per cui è stato progettato, le informazioni di contatto del proprietario e molte altre. Di meta-tag ne esistono davvero molti, alcuni predefiniti e altri più specifici; tutti, comunque, contribuiscono a descrivere il contenuto della pagina ai motori di ricerca e ai visitatori del sito stesso, conferendogli quindi una certa importanza e rilevanza. Lo scopo è pertanto portare all’utente finale il risultato più attinente nel minor tempo possibile e per fare ciò sviluppare una strategia SEO strutturata è la chiave. Applicando questa metodologia, infatti, il motore di ricerca sarà in grado di fornire un risultato adeguato e, allo stesso tempo, aiuterà il sito web ad essere trovato e ad acquisire visibilità.

Grazie allo sviluppo del web, nel tempo, anche i motori di ricerca e la SEO hanno vissuto un processo di evoluzione, al fine di migliorare l’esperienza degli utenti online. Nello specifico, i motori di ricerca di oggi si distinguono in maniera considerevole da quelli utilizzati nella loro prima fase di sviluppo: se prima infatti, erano proprio suddetti motori di ricerca a scansionare il web cercando le informazioni e catalogandole secondo diversi criteri, adesso, questi non riescono più a sopperire alla troppo vasta scansione delle informazioni in autonomia. Pertanto, si applica oggi un processo contrario, per cui qualsiasi informazione riguardante la pagina web deve essere trasmessa direttamente al motore di ricerca, affiancata da tutta una serie di dati collaterali.

Anche la SEO è stata potenziata e ad oggi si declina in due diverse modalità: SEO On-Site e SEO Off-Site, indicando con il primo termine le attività di ottimizzazione on-page svolte direttamente all’interno del sito web, e con il secondo, invece, le operazioni e le tecniche da applicare al di fuori del sito per agire sulle classifiche all’interno delle pagine dei risultati dei motori di ricerca. Tra questi, il più utilizzato è Google, che nel 2021 ha registrato 3.5 miliardi di ricerche, corrispondenti al 68% del traffico totale.

La strategia SEO costituisce uno strumento fondamentale anche per i siti di informazione, in quanto permette di raggiungere il lettore moderno, sempre più sbrigativo ma attivamente coinvolto nella ricerca di informazioni online. Anche in questo campo entrano in gioco i meta-tag, studiati appositamente per questo ambito, che fanno riferimento al tipo di argomento trattato, la tipologia di testata, le persone coinvolte, le categorie inserite e molto altro. In quest’ottica, “ottimizzare tutte le informazioni affinché il motore di ricerca sappia perfettamente cosa voglio andare a comunicare”, è ormai azione necessaria spiega Valerio Scarselletta.

Ecco, quindi, perché la metodologia SEO rappresenta un punto cardine nel mare magnum di siti web presenti online attualmente: fornire un’informazione corretta e ben articolata aiuterà il sito ad essere visibile e comparire tra i vari risultati di ricerca.

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche