• 01/02/2023

Dipartimenti di eccellenza, oltre 56 milioni all’Università di Firenze

 Dipartimenti di eccellenza, oltre 56 milioni all’Università di Firenze

Assegnato a sette strutture di ricerca il finanziamento del Ministero dell’Università e della Ricerca

Un finanziamento che valorizza e rafforza l’eccellenza. Se lo sono aggiudicato 7 strutture dell’Università di Firenze, selezionate dal Ministero dell’Università e della Ricerca -MIUR in quanto “Dipartimenti di eccellenza”, ai quali verrà assegnato un budget complessivo superiore ai 56 milioni di euro da investire nel periodo 2023-2027.

I sette dipartimenti sono quelli di Chimica “Ugo Schiff”; Scienze biomediche sperimentali e cliniche “Mario Serio”; Scienze della Terra; Scienze giuridiche; Statistica, informatica e applicazioni “G. Parenti”; Storia, archeologia, geografia, arte e spettacolo, che già nel precedente quinquennio facevano parte delle strutture ammesse al finanziamento. A questi si aggiunge ora il Dipartimento di Neuroscienze, psicologia, area del farmaco e salute del bambino.

Selezionati sulla base del progetto di sviluppo presentato, nell’arco dei prossimi cinque anni i 7 dipartimenti Unifi potranno investire i fondi assegnati nelle attività didattiche di elevata qualificazione alle quali sarà riservata una cifra complessiva superiore ai 6,6 milioni euro, nel reclutamento di nuovo personale – per un totale di quasi 40 milioni di euro destinati a 78 nuovi ingressi fra docenti, ricercatori, personale tecnico e amministrativo e all’avvio di contratti di ricerca – e nelle infrastrutture, per una quota pari a oltre 9 milioni e mezzo di euro.

“Il finanziamento del MIUR premia l’elevato livello della ricerca espressa dall’Università di Firenze – commenta la rettrice Alessandra Petrucciche consente di attuare la progettualità di sviluppo dei Dipartimenti. Grazie a queste risorse si otterranno significative ricadute sulla qualità e sull’innovazione della didattica, sul potenziamento della ricerca e sulla realizzazione delle attività collegate con il conseguente impatto sul territorio.

 

Fonte: Università degli Studi di Firenze

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

LA SICUREZZA DELLE IMPRESE È A PORTATA DI SMARTPHONE

Il Corpo Vigili Giurati, leader nella sicurezza da quasi 100 anni, integra la vigilanza h24 con le più avanzate tecnologie: telecamere con sensori di movimento, allarmi controllabili da remoto, collegamento GPS. Nel 2023 lancerà una novità smart e sostenibile: la serratura elettronica con app dedicata e integrata con sistemi di risparmio energetico e purificazione dell’aria.

Leggi anche