• 25/06/2022

InStabile, lo spazio culturale in riva all’Arno

 InStabile, lo spazio culturale in riva all’Arno

A partire da venerdì 27 maggio grandi novità in arrivo

Dopo una promettente stagione invernale arriva la grande festa di chiusura dello Chapiteau, il tendone che ha trasformato InStabile in un importante centro di interscambio formativo e culturale a livello nazionale.

Dal mese di giugno l’avvio della programmazione “open air”, con uno spazio estivo che si candida a diventare il palco della World Music a Firenze. Tantissime collaborazioni, circo contemporaneo, musica jazz, cabaret, teatro, laboratori artistici, danza e molto altro ancora.

TOSCANA ECONOMY InStabile, lo spazio culturale in riva all'Arno

Firenze, 26 maggio 2022 – Una fine, ma soprattutto un inizio. A partire da questo venerdì 27 maggio grandi novità in riva all’Arno. Nella zona di Varlungo, alla periferia sud della città, arriva la grande festa di chiusura di InStabile Chapiteau, il tendone che ha trasformato questo spazio in un importante centro di interscambio formativo e culturale a livello nazionale.
Dopo quest’ultimo weekend – a partire dal 10 giugno fino al 3 settembre – prenderà il via la programmazione  “open air” con uno spazio estivo che si candida a diventare il palco della World Music a Firenze. Tantissime collaborazioni: circo contemporaneo, musica jazz, cabaret, teatro, laboratori artistici, danza e molto altro ancora.
InStabile è pensato per essere un luogo dove ogni artista possa sentirsi a casa.
Uno spazio intergenerazionale,  immerso nella natura, aperto a tutti, stimolato da molteplici interessi e nuove idee. Una importante attenzione alla qualità dei prodotti per il ristorante ed il bar, portano avanti un’idea di rispetto ambientale, alimentare e del benessere della persona.

La conclusione della stagione invernale prevede una tre giorni – 27, 28, 29 maggio – in cui sono programmati concerti, cabaret con artisti e allievi dei corsi, spettacoli di circo.
Tra questi la musica raggae di Cico & Mama Africa (27 maggio ore 21:30): un cross over affascinante che unisce tratti tipici di reggae, punk, rap, ska, samba, funk, rumba e rock, e il risultato è una miscela esplosiva, una locomotiva ritmica senza freni.

Il giorno successivo, alle ore 18, Cabaret InStabile:  un saggio di bravura e qualità artistiche degli allievi e dei corsisti di Instabile. Numeri mirabolanti, ritmi coinvolgenti, danze trascinanti per 90 minuti di spettacolo puro comico e divertente.
Alle 21:30 Sbarre Mic Check, restituzione dal vivo di un laboratorio di musica in collaborazione con CAT che utilizza il rap come strumento educativo. La passione per la musica legata al mondo dei fenomeni giovanili quale forma di riscatto ed educazione è sempre stata una prerogativa dei progetti a cui CAT ha partecipato, proponendo un modello all’avanguardia in Italia. Negli anni il modello educativo si è sviluppato coinvolgendo il lavoro di strada, i centri giovani, le scuole e persino gli istituti penali con l’apporto di operatori altamente qualificati. Oltre ai ragazzi del progetto, si esibiranno special guest come: Fred Beni, Francisca,Menti Criminali, Charlie Dakilo,  Jacopo Andreini, DJ Set a cura di A.N.D.
Domenica 29 infine, il programma ospita al mattino (a partire dalle ore 11) il Circo Libre, con lo spettacolo di fine anno del corso ragazzi e adulti.
Alle 16:30 il laboratorio di canto Circle Song con Lorenzo Sansoni e in serata, a partire dalle 21:30, una mega jam session: portate il vostro strumento e la vostra voglia di ballare.

Il programma estivo: InStabile diventa il palco della World Music e del circo contemporaneo a Firenze

Il programma estivo prenderà il via venerdì 10 e sabato 11 giugno. In due giorni un giro del mondo musicale toccando sonorità brasiliane, colombiane e africane.
Venerdì 10 sul palco i Pulsar: un gruppo di giovani che con sole percussioni riciclate riportano alla luce il sound sud americano proprio della batucada brasiliana con contaminazioni da stili affini. A loro si aggiungono i Super Cumbia y la Liga de la Alegrìa, un gruppo che dedica il 100% del suo tempo viaggiando per tutti i continenti, “piantando l’Energia della Cumbia del Monte”, un ritmo potente in grado di esorcizzare istantaneamente dalle cattive abitudini.
Sabato 11 invece è la volta di Sandro Joyeux ricercatore di suoni del mondo. L’artista con “un milione di chilometri chitarra sulle spalle”, getta ponti tra culture diverse cantando in lingue lontane, dal bambara del Mali all’Urdù del Pakistan.
All’interno della vasta programmazione estiva, spicca la rassegna Renaissance InStabile, realizzata con il contributo del Comune di Firenze nell’ambito di Estate Fiorentina 2022. Concerti e spettacoli di circo contemporaneo gratuiti con artisti d’eccezione che vedono la collaborazione tra spazi culturali toscani ed emiliani all’interno del progetto TransAppenninica ARTRIS: tre spazi in connessione artistica e ad alto impatto creativo in movimento tra spazi di boschi e città. Tra questi InStabile Chapiteau,Officina Acrobatica e Montagò Artris. Un viaggio e una sinergia artistica che permette all’arte del circo e della musica di spostarsi tra Firenze, Bologna e Grizzana Morandi e seminare buoni semi.
Il programma prende il via venerdì 17 giugno con la Bologna Bridge Band, una brass band che prende ispirazione dalla ricca tradizione musicale di New Orleans. Uno stile caratterizzato dalla spontaneità del jazz delle origini che viene arricchito aggiungendo una buona dose di funk e hip-hop. Questo mix di generi, accompagnati da coreografie e outfit  eccentrici e colorati, rievocano l’atmosfera singolare delle feste e delle parate di New Orleans dove il pubblico è partecipe e coinvolto quanto i musicisti.

Sabato 18 giugno arriva La Sbrindola, compagnia di circo contemporaneo e musica con Shock ‘em all. Una pièce delirante, un duello tra un giocoliere ed un batterista: una forsennata ricerca ritmica e musicale da una parte, una bizzarra, corporea ed estroversa giocoleria dall’altra. E con “Vibrella Sound” nasce tra le peggiori strade dei migliori festival d’Europa: due eccentrici personaggi arrivano pedalando con il preciso intento di scatenare un dancefloor.
La collaborazione con  TransAppenninica ARTRIS si conclude sabato 16 luglio con il Circo Pacco: “uno spettacolo incredibilmente privo di serietà”, tra  clown, teatro fisico, magia comica, giocoleria e acrobatica eccentrica. In scena Frank Duro e Gustavo Leumann. Rifiutati dal “Nouveau Cirque” e radiati dal circo classico, ai due eccentrici figuri non resta che creare il proprio circo: il Circo Pacco. Nel tentativo di allestire il loro spettacolo cercano di guadagnarsi la scena e accattivarsi il pubblico.

Il programma di Renaissance InStabile prosegue martedì 5 luglio con Fischermanns Orchestra, band svizzera di 10 musicisti per una ricerca sperimentale con sonorità Jazz e World Music. La musica di questo ensemble è caratterizzata dalla versatilità musicale dei suoi membri, che unendo le loro esperienze personali, portano suoni e sfumature del mondo, dalla musica sudamericana alla musica africana, sperimentando anche forme contemporanee di improvvisazione. Dalla sua formazione nel 2007 la band si è esibita in tutto il continente europeo.

L’8 luglio è invece la volta di Jembaa Groove, gruppo tedesco di 7 elementi afro-soul con sede a Berlino fondato nella fine 2020 da Yannick Nolting (basso, compositore, produttore) e Eric Owusu (voce, percussioni, cantautore). I due artisti accomunati da una ricerca stilistica e musicale che guarda al panorama underground di Berlino con contaminazioni dei ritmi soul, dei tradizionali suoni dell’Africa occidentale e America nera degli anni ’70, si approcciano ai sound contemporanei collaborando con artisti di nota fama come Ebo Taylor e Pat Thomas, Lee Fields e Ikebe Shakedown.

Il 12 luglio MagdaClan Extra Small, l’equipe extra small della compagnia MagdaClan, nata dalla volontà di ritornare all’aperto, in strada e in piazza, per far proseliti e un pubblico di fedeli, presenta lo spettacolo SIC TRANSIT, con Alessandro Maida.
Infine il 19 e il 20 luglio Cie Rampante. Dalla Spagna una compagnia di circo contemporaneo argentino che crea un mix di teatro, danza, circo e umorismo in un modo molto personale e unico. Presenterà lo spettacolo ROCOCO’, una creazione singolare caratterizzata dalla forte miscela di tecniche (acrobatica, giocoleria, ruota cyr e umorismo) che offre uno spettacolo molto versatile con un linguaggio del corpo forte, dinamico e visivo.

L’attività enogastronomica ad Instabile

InStabile Estate apre tutti i giorni dalle 18.30 fino alle 02, al tramonto aperitivi e speciali cocktails per passare poi alla cena al ristorante con piatti sia tradizionali toscani che vegani, pizzeria con  forno a legna costruito in terracruda e una griglieria con carne a km zero e verdure di stagione.
I fornitori del Bistrot InStabile sono quasi tutti piccole aziende a km zero, carni e salumi di allevamenti animali liberi e ben alimentati, una attenta selezione di vini biologici e naturali curata da Vinoi.Si segnala inoltre per  giovedì 16 giugno un appuntamento con aperitivo con i fornitori dello spazio, dove ognuno di loro fornirà informazioni sui propri prodotti a chiunque lo vorrà.

Instabile è un centro culturale in riva all’Arno aperto 12 mesi all’anno

Nella prossima stagione invernale (a partire da ottobre) proseguirà il percorso, già avviato quest’anno, di sostegno alla creazione attraverso residenze artistiche, tra queste:

StoryVille Cafè Concert, cabaret musicale ambientato negli anni ’20/40 del 900. StoryVille vuole essere un momento di approfondimento storico culturale raccontato attraverso la musica ed il cabaret che porta in scena tematiche ancora attuali come la discriminazione di genere, provenienza, espressione. Le voci di Storyville vogliono essere una cassa di risonanza che riporta all’attenzione le storie, dal Trio Lescano a Billie Holiday, con brani da Sweet Georgia Brown (Dixieland Tunes) (1925) a Dottor Jazz, che vuole narrare aneddoti meno conosciuti e avvenimenti di censura artistica e culturale, in un appuntamento bimestrale.

Cabaret Quixote, un viaggio nel mondo straordinario di Don Quixote tra sogni, visioni e personaggi extra-ordinari dove è possibile incontrare il folle e non distinguerlo dall’ordinario, dove realtà e sogno si possono scambiare e rimangono domande aperte sull’assurdità della realtà. Il Cabaret diventerà un appuntamento bimestrale con personaggi sempre presenti e al contempo aperto a tutti gli artisti, affermati o emergenti,che vogliano presentare il proprio numero o provare nuove proposte artistiche in sinergia con quello che spontaneamente si verrà a creare. Cabaret Quixote sarà un contenitore e un appuntamento di incontro per la scena del circo e del teatro in Toscana.

Il Maestro e Margherita. Una nuova produzione di Teatro dell’Elce e Aria Network Culturale con la regia di Marco di Costanzo e Daniele Favilli che si concentrerà sulla creazione di uno spettacolo con l’interazione di linguaggi teatrali e circensi.

Corsi e Seminari, già organizzati in questi mesi con un ciclo “Immersione nelle arti della scena”, continueranno a partire da ottobre.
Il programma è già in dirittura d’arrivo, e sarà presto consultabile sul sito e sulle pagine social di InStabile. Previsti corsi di circo contemporaneo per principianti e livelli avanzati, per bambini, adolescenti e adulti di ogni età, tra cui: acrodanza, palo cinese, trapezio, giocoleria; teatro, danza (tip tap, contemporanea, afro, classica), orchestre ritmiche e canore, e pratiche olistiche di benessere e riattivazione del corpo.  Al bistrot continueranno corsi di erboristeria, educazione alimentare e ambientale.

Maggiori informazioni online su www.cirkfantastik.com/instabile – Facebook e Instagram (Instabile Culture in Movimento). Info e prenotazioni spettacoli, corsi, seminari: 3669772005 – prenotazioni ristorante: 333 8902161 (whatsapp o tel. ore 15-18). Biglietti per gli spettacoli e i concerti ridotti per under 12, over 65, studenti, soci Arci e Controradio – email: instabileteatrocirco@gmail.com.

Leggi anche