• 01/02/2023

IMPRESE TURISTICHE: DAL REPORT ISNART SEGNALI DI RIPRESA NEL SETTORE

 IMPRESE TURISTICHE: DAL REPORT ISNART SEGNALI DI RIPRESA NEL SETTORE

Arrivi e presenze tra Pistoia e Prato in crescita, ma ancora lontani dai livelli pre-Covid

 

28/10/2022 – Dal report di analisi economico-territoriale sul turismo per la Toscana, elaborato da ISNART e Unioncamere, in Toscana sono oltre 46 mila le imprese turistiche registrate a fine giugno 2022, l’11,5% della filiera turistica nazionale, con oltre 169 mila addetti del settore, il 6,7% del totale addetti Italia. Il trend delle imprese registrate è complessivamente stabile, tra il 2019 e il 2022.

La filiera turistica toscana è specializzata nel settore della ristorazione, che vanta 6 imprese turistiche su 10. A livello provinciale, Prato ne registra il primato (69,2%), segue Pistoia (67,7%), superando entrambe sia la media regionale che nazionale.

Il primo semestre 2022 lascia prevedere un anno di recupero per le imprese ricettive della Toscana, con una clientela composta in prevalenza da coppie (39,8%), famiglie (35%), gruppi (14,6%) e single (9,4%). Solo l’1,2% i clienti che si spostano per motivi di lavoro.

La regione Toscana vanta un’ampia componente turistica giovanile: il 28,0% dei vacanzieri appartiene alla Generazione Y (28-41 anni) e il 16,4% alla Z (under 27).

Dall’indagine diretta da Isnart i turisti in vacanza nella regione sono in particolare interessati a: cultura (20,1%), mare/lago (19,0%) ed enogastronomia (12,0%). Un 15,3% di vacanzieri, in particolare, afferma di visitare la Toscana per la prima volta, spinto dal desiderio di esplorare posti nuovi. Tuttavia, una volta a destinazione, è la natura ad attrarre di più il turista, il quale si dedica ad escursioni e gite (66,0%).

Rispetto alle motivazioni iniziali di vacanza, emergono nuovi interessi turistici come le attività sportive (20,4%) e le giornate nei centri benessere (7,0%).

Scendendo nel dettaglio provinciale, per il primo semestre 2022 nelle province di Pistoia e Prato si registra una forte crescita del movimento turistico: in totale si sfiorano 370 mila arrivi e 943 mila presenze.

Nei primi sei mesi dell’anno nella provincia di Pistoia gli arrivi sono quasi 283 mila e si raggiungono quasi 746 mila presenze, con una decisa crescita degli arrivi di turisti stranieri, che rispetto allo stesso periodo del 2021 varia di +1.071,24%. La crescita del totale provinciale pistoiese è spalmabile su tutto il territorio anche se con pesi e percentuali diverse. Il flusso più importante si riscontra nel territorio della Valdinievole.

Anche nella provincia di Prato crescono arrivi e presenze nei primi sei mesi del 2022: 86mila gli arrivi e 197mila le presenze. Con una permanenza media pari a 2,28 giornate, che arriva a 2,57 per la componente turistica straniera. Sul territorio pistoiese la clientela turistica permane leggermente di più: 2,64 giornate, con il turista straniero che resta in media 3,23 giornate.

Tuttavia nonostante la crescita iniziata nel 2021 e confermata nel primo semestre 2022, in tutto il territorio interprovinciale siamo ancora lontani dai dati pre-pandemia.

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

LA SICUREZZA DELLE IMPRESE È A PORTATA DI SMARTPHONE

Il Corpo Vigili Giurati, leader nella sicurezza da quasi 100 anni, integra la vigilanza h24 con le più avanzate tecnologie: telecamere con sensori di movimento, allarmi controllabili da remoto, collegamento GPS. Nel 2023 lancerà una novità smart e sostenibile: la serratura elettronica con app dedicata e integrata con sistemi di risparmio energetico e purificazione dell’aria.

Leggi anche