• 01/02/2023

Il senso del lavoro nella vita delle persone

 Il senso del lavoro nella vita delle persone

Cesare Grisi, fondatore e direttore di WiLL©

Chi non si mai è interrogato sul senso del proprio lavoro? Alzi la mano! O su quale sia l’impatto di un lavoro “sbagliato” sul nostro stato di benessere? Certamente lo abbiamo fatto. Quando? O quando il livello di frustrazione è tale da non poter bypassare oltre la situazione o quando ci siamo trovati nella condizione di dover dire “No” al capo. “No, questa cosa non la condivido”, “No, questa cosa non riesco proprio a farla”, “No, questa attività è incompatibile col mio modo di essere”.

«Quale che sia la sua declinazione, il no innesca un processo che non ti consente di tornare indietro. È il suo potere, il potere del no».
A spiegarcelo è Cesare Grisi, ideatore, fondatore e direttore di WiLL© un Laboratorio Permanente di studi e di soluzioni applicative sulle tematiche inerenti al rapporto Vita-Lavoro.
«Diventa quel che sei diceva Nietzsche, ricordando che è compito di ognuno quello di forgiare la propria personalità adattandola ai cambiamenti molteplici cui andiamo incontro nel corso della nostra evoluzione – spiega Grisi – invece il sistema vorrebbe che diventassimo ciò che serve a lui, per continuare ad autoalimentarsi, ci vuole solo per dire “Sì”, offrendoci in cambio un illusorio senso dell’identità, del riconoscimento sociale:  questo avviene proprio attraverso il lavoro, che finisce per costruire in modo quasi esclusivo la nostra identità personale». Qui si innesta WiLL©, il cui obiettivo è restituire un senso più profondo al nostro agire, ridare al lavoro la funzione che gli è propria fuori dalla logica economica fine a se stessa, ovverosia: aiutare l’individuo a esprimere il proprio potenziale. «L’auto-determinazione della persona, infatti, rappresenta il pilastro fondamentale dello sviluppo della Civiltà umana, quindi della società – spiega Grisi – ma per far questo bisogna avviarsi verso quella che io chiamo Contro-Evoluzione Etica, cioè muoversi in una logica antieconomica e condivisiva, passando dall’io (economia) al tu (etica). La base dell’altruismo, se ci pensiamo, è l’uscita da sé per operare su ciò che è altro da sé trovando proprio in questo aspetto la propria auto-determinazione. L’obiettivo finale e ambizioso di WiLL© è quello di cambiare il sistema, cambiando la consapevolezza delle persone».
Sono tante, infatti, le persone che soffrono nei propri contesti lavorativi, ma raramente le origini reali del disagio vengono identificate.
Infatti, dalle esperienze che ha raccolto con le sue attività, WiLL© ha potuto constatare che si invera una sorta di doppio inganno. Da una parte l’individuo, incapace di comprendere la vera natura sistemica dei problemi, li interiorizza intrecciandoli con le proprie dinamiche personali. Dall’altra, il sistema incoraggia questa assunzione ‘individualistica’ scaricando sul soggetto l’obbligo di adattarsi (coping) a ciò che – come ogni sistema che gioca a reiterarsi – non deve esser messo in discussione.
Queste evidenze WiLL© le registra quotidianamente attraverso la sua attività di formazione e consulenza (sia individuale che di gruppo, ad aziende o istituzioni), che svolge parallelamente ad un’attività teorica (studio, ricerca, elaborazione saggistica…), e teorico-pratica (seminari, workshop). A questo, da qualche tempo, si aggiunge la possibilità del training on the sailboat, ovvero di un percorso formativo intensivo sul Lazarus, una barca a vela, che WiLL© ha eletto a sede operativa e che offre le condizioni di base necessarie per sciogliere le possibilità di trasformazione, annodate nei contesti canonici.
Nel Lazarus, infatti, ci si ritrova in un luogo altro completamente slegato dalle dinamiche quotidiane, un luogo in cui cadon morte le meccaniche associazioni (utilitaristiche) adattive che stanno alla base del loop comportamentale e non lasciano spazio al libero pensiero creativo né alla profonda riflessione che lo prelude, necessari entrambi a superare la concezione del lavoro come mezzo di sopravvivenza o veicolo di status. Questo Laboratorio Permanente, indipendente e non patrocinato da nessuno, che si configura come autentico spazio di libertà, dove si può crescere attraverso la condivisione di esperienze, nasce nel 2019 dal pensiero di Cesare Grisi, secondo cui i tempi erano maturi per poter uscire “dalla logica dell’obiettivo a tutti i costi”. È infatti necessario superare la concezione del lavoro come mezzo di sopravvivenza o veicolo di status, ed approdare finalmente alla costituzione di un nuovo paradigma fondato sulla cooperazione e sull’agire etico che possa invertire la rotta economicistica mutuata sull’ancestrale lotta per la sopravvivenza (evoluzione). Dal millenario percorso evolutivo è stata desunta analogicamente l’attuale struttura sociale a base economica, ma da questo percorso evolutivo, ineccepibilmente, è nato qualcosa di Contro-Evolutivo, di Etico: lo sviluppo della Civiltà umana. Tuttavia, le antiche strutture utilitaristiche umane (mentali e sociali) sono difficili da scardinare, e ostacolano un cambiamento che è già in atto: La Contro-Evoluzione Etica è una visione già reale.

 

Ma l’umanità è pronta a questo passaggio?

Forse, ma è un sistema che va “organizzato” e in questo WiLL© vuole fare la sua parte.

 

Come si è giunti ad un’idea tanto ambiziosa e rivoluzionaria?

«Da una serie di esperienze multiple, da un percorso di conoscenza di me stesso e del mondo intorno a me – spiega Grisi – ad un certo punto ho sentito l’esigenza di collettare tutte le acquisizioni e riformulare il tutto in maniera organica attraverso un impianto ideologico e anche filosofico, nonché operativo».

 

CHI È CESARE GRISI

Cesare Grisi, fondatore e direttore di WiLL©
Cesare Grisi, fondatore e direttore di WiLL©

Cesare Grisi inizia a lavorare a 14 anni. A 18 è già vice direttore di reparto in contesto ricettivo di lusso nel settore turismo. Dopo il diploma, svolto collateralmente all’attività lavorativa, lascia il lavoro per dedicarsi completamente allo studio della Letteratura, la disciplina che ritiene (in quel momento) possa soddisfare meglio la conoscenza del Fattore-Umano. Si laurea a Pisa con Lode. Collateralmente alle prime attività di insegnamento, vince il concorso di ingresso alla Scuola di abilitazione per l’insegnamento alle scuole superiori (SSIS), e poco dopo vince un concorso per un Dottorato di Ricerca. Bisogna scegliere tra le due, sceglie quest’ultimo. È un dottorato interdisciplinare, conseguito con tesi che spazia tra i campi psico-socio-antropo-storico-letterari. Nonostante si senta portato per l’insegnamento e la Ricerca, capisce subito, tuttavia, che le logiche accademiche mal si conciliano con il requisito essenziale di indipendenza di giudizio, di scelta dell’oggetto di ricerca, e più in generale di libertà e di emancipazione da qualsiasi cappa autoritaria, per cui si orienta in quel settore che pensa (in quel momento) essere il più adatto di tutti a far fagotto dell’approccio umanistico e scientifico: le Risorse Umane in contesto organizzato (che già conosce bene). HR Development, Head of Career Service (Università di Bologna, tutte le Facoltà), Direttore Area Lavoro, HR Director, Formatore/Trainer certificato (pubblico e privato), HR & Management Consultant (in contesto Multinazionale e PMI), Adjunct Professor (Scuola di Economia, Management, Statistica – Università di Bologna).
Dopo tutto questo ha sentito l’esigenza di tirare le somme, delineare le linee guida, cambiare marcia, lavorare per un nuovo corso. Siamo a WiLL©.
WiLL© è la navigazione stessa, verso una meta che si vede appena, e Cesare Grisi è un capitano che ha deciso di viaggiare.

 

Per approfondimenti:
www.willaboratory.com
info@willaboratory.com
cesare.grisi@willaboratory.com
+39 328 0206851
Facebook: @willpermanentlab
Skype: WiLL – Permanent Laboratory

Maria Salerno

Giornalista - maria.salerno@toscanaeconomy.it

ADV

LA SICUREZZA DELLE IMPRESE È A PORTATA DI SMARTPHONE

Il Corpo Vigili Giurati, leader nella sicurezza da quasi 100 anni, integra la vigilanza h24 con le più avanzate tecnologie: telecamere con sensori di movimento, allarmi controllabili da remoto, collegamento GPS. Nel 2023 lancerà una novità smart e sostenibile: la serratura elettronica con app dedicata e integrata con sistemi di risparmio energetico e purificazione dell’aria.

Leggi anche