• 18/05/2024

Food For Dogs, start up del Polo Tecnologico di Navacchio

 Food For Dogs, start up del Polo Tecnologico di Navacchio

Quando l’innovazione non passa dalla tecnologia ma…dal Polo Tecnologico di Navacchio. Viaggiare con gli animali può essere una cosa semplice. Piccole scatole che contengono un hamburger per nutrire in modo sano il cane fuori casa e che si trovano in strutture ricettive e ristoranti sono la soluzione che Food For Dogs, start up innovativa all’interno del Polo Tecnologico di Navacchio, propone per coniugare hospitality e cani

Food For Dogs è una delle ultime imprese pet-oriented entrate all’interno dell’Incubatore del Polo Tecnologico, ma aveva già fatto molta strada sulle proprie “quattro zampe”. Con la propria proposta di prodotti e servizi innovativi è già stata notata dalla stampa (come Vanity Fair, Io Donna e La Repubblica) e da Marcello Masi di Linea Verde. Inoltre è uno dei premi della puntata pet-friendly dell’ultima edizione di Bruno Barbieri 4 Hotel.

Fondata negli ultimi mesi del 2018, il prodotto di Foodfordogs (sito web) è stato commercializzato per la prima volta durante il 2019. Dietro a questa idea innovativa ci sono tre donne: Sara Merighi e Roberta Antonietti, alle quali si è aggiunta Francesca Bona.

Dalla loro intuizione è nata la start-up: “Cercavamo una soluzione innovativa a un problema comune – spiega Sara – andare in vacanza con il proprio cane senza rinunciare al vantaggio di avere cibo di qualità e con tutta una linea di prodotti che, come accade per l’essere umano, renda l’hospitality un plus per le strutture alberghiere. Abbiamo cominciato con il cibo e poi abbiamo allargato la nostra offerta agli allestimenti personalizzabili per le camere e ad una linea di Courtesy kit (come il Bau Welcome che contiene una medaglietta personalizzata con i riferimenti dell’hotel per la sicurezza del cane in struttura e un cartellino da mettere fuori dalla stanza)”.

L’incontro con il Polo Tecnologico di Navacchio è nato grazie alle attività orientate al settore PET della struttura, che vuole mettere al centro non solo l’innovazione tecnologica, ma anche quella del fare le cose in modo diverso, più utili e più funzionali, proprio come Food for dogs che crea prodotti e servizi per semplificare la gestione del cane in vacanza e nei momenti di svago per chi viaggia e chi ospita.

Il primo servizio è la “doggy lunch box”, ovvero una scatola in cartoncino ad uso alimentare riciclabile, che ha funzione di ciotola e contiene un hamburger sottovuoto di alta qualità. La carne viene lavorata in una piccola azienda semiartigianale di Mantova: si tratta di un cibo nutriente perché contiene il 70% di carne e il 30% di verdure. I “doggy lunch box” vengono proposti dai migliori ristoranti e strutture ricettive, attraverso un Bau Menu, dove il proprietario può scegliere la grammatura e il tipo di carne adatto. Food for dogs ha creato inoltre la prima linea di “courtesy kit” e di allestimenti per camere perché sia i proprietari che i cani possano trovarsi a proprio agio nelle strutture ricettive.

“La nostra mission è ovviamente quella di rendere il soggiorno dei nostri cani il migliore possibile – conclude Sara – un principio fondamentale della nostra start up è che per fare innovazione, e al femminile, non è per forza necessaria la tecnologia. L’innovazione per noi è l’idea e le nostre rispettive competenze sono continuamente al lavoro per fare di questa vocazione il nostro principio cardine”.

TOSCANA ECONOMY Food For Dogs, start up del Polo Tecnologico di Navacchio

Approfondimenti:

Food for dogs si può trovare già in alberghi e strutture di ricezione turistiche in Italia, in Francia e Svizzera. Le prime strutture a dotarsi dei prodotti Food For Dogs sono state quelle di alto livello, sempre attente alle nuove esigenze della clientela. Da qualche anno l’accoglienza professionale per famiglie con animali è infatti un servizio sempre più richiesto. Abbracciare la “pet hospitality” può essere un vantaggio competitivo e aiutare la struttura ricettiva o il ristorante.

Può essere un vantaggio competitivo e aiutare a rafforzare la propria “Unique Selling Proposition”, aumentare le proprie revenue e la propria social reputation, ovvero la capacità di essere competitivi nel campo dei feedback online. Fornire un servizio di accoglienza professionale all’ospite con il cane è infine un segnale di rispetto e attenzione.

Nella linea di courtesy kit c’è anche il Bau Gift box personalizzato, che può contenere una treccia in corda di cotone per giocare (ecologica e bio-degradabile), il balsamo idratante per tartufo e zampe al burro di Karitè, la lozione detergente e lo shampoo solido per lavare il pelo del cane (composto solo di ingredienti naturali). L’ultima sfida di Food for dogs è quella degli allestimenti, tra cui le trapuntine da mettere sui letti per fare dormire i cani in hotel come a casa propria, i cuscini sfoderabili e lavabili e le ciotole. pensati in esclusiva per la struttura ricettiva e personalizzabili.

Leggi altre notizie dalle imprese toscane

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche