• 27/05/2022

Expo Dubai, Mazzeo: “qualità ed eccellenza per il futuro della Toscana”

 Expo Dubai, Mazzeo: “qualità ed eccellenza per il futuro della Toscana”

“Il futuro della Toscana passa dal rafforzamento di qualità ed eccellenze”, dice Antonio Mazzeo, in collegamento video con Dubai dal palazzo del Pegaso. Il presidente del Consiglio regionale della Toscana è intervenuto in collegamento al convegno “Tuscany, Neverending Renaissance”, che si è tenuto a fine marzo al padiglione Italia dell’Expo di Dubai.

Sul posto, in rappresentanza del Consiglio regionale, le consigliere Lucia De Robertis (Pd) ed Elena Meini (Lega), che hanno guidato la delegazione toscana insieme all’assessore regionale Leonardo Marras. Con loro, tra gli altri, il direttore di Toscana promozione turistica, Francesco Tapinassi, e la presidente dell’Unione industriale pisana, Patrizia Pacini, in rappresentanza di Confindustria Toscana.

“Questa missione è davvero importante per noi”, spiega Mazzeo, trattenuto in Toscana da altri impegni istituzionali. “L’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale ha sostenuto in questi mesi l’idea che anche la Toscana potesse essere protagonista all’interno di Expo Dubai e ha lavorato insieme alla Giunta perché questo potesse realizzarsi”. Mazzeo ha voluto rivolgere “un grazie particolare alle 20 Pmi della nostra regione che ci hanno rappresentato in questi giorni a Dubai, mettendo in mostra il meglio di quello che la Toscana ha da offrire in molteplici settori: realtà come le vostre sono il cuore pulsante del nostro sistema produttivo”.

“La Toscana – prosegue il presidente –, è davvero la migliore rappresentazione della tradizione del Rinascimento, quella bellezza e quella capacità di innovare che affonda le radici nel passato ma è rivolta al futuro”. In un passaggio storico così difficile, segnato “da una guerra non lontana dai nostri confini, il nostro futuro possiamo costruirlo rafforzando sempre di più la qualità e l’eccellenza che caratterizzano la Toscana in una molteplicità di campi: dall’imprenditoria alla cultura, dal turismo all’arte, dalla moda alla manifattura, dall’innovazione alla ricerca. Possiamo dirlo orgogliosamente: siamo una regione unica al mondo. A Dubai, in questi mesi, sono passate tante realtà del nostro Paese, ma penso di poterlo dire senza essere smentito che la Toscana ha qualcosa in più. Parlo proprio delle tante realtà produttive che qui sono nate o hanno scelto di investire e crescere”. Il tema dell’expo di Dubai è la sostenibilità, dice ancora Mazzeo, “noi dobbiamo avere il coraggio, l’ambizione e la visione di rendere la Toscana la regione più sostenibile d’Europa entro il 2030. La sostenibilità è la sfida del nostro secolo. E nessuno può sentirsi escluso da questa sfida”.

“Viviamo in un momento storico – aggiunge – dove stanno avvenendo dei cambiamenti epocali in un tempo rapidissimo: la transizione ecologica e quella digitale cambieranno le nostre vite, il lavoro, i consumi e il modo di produrre. Non a caso, due tra le missioni più consistenti del Pnrr sono proprio su questi due temi”. Si tratta ora di “iniziare a immaginare oggi, insieme a voi, la Toscana del 2050. Oggi, dopo i mesi terribili della pandemia, abbiamo davanti uno scenario e una prospettiva che, anche grazie ai fondi europei che arriveranno nei prossimi anni, possono davvero dare vita a un nuovo Rinascimento. Il nostro compito, come istituzioni, è accompagnare questo percorso in una sinergia vera che veda pubblico e privato lavorare insieme per fare della Toscana in generale sempre più una terra delle opportunità, dove tutti possano coltivare e veder sbocciare il proprio talento e la propria idea”.

Leggi anche