• 27/05/2022

Espresso Academy, l’eccellenza fiorentina del caffè sbarca in Cina

 Espresso Academy, l’eccellenza fiorentina del caffè sbarca in Cina

Espresso Academy, la scuola specializzata nella formazione sul mondo del caffè nata all’interno della storica torrefazione fiorentina Mokaflor, arriva in Cina per diffondere e promuovere la tradizione italiana del caffè.

La cultura e la conoscenza del caffè interessano a ogni latitudine e l’Italia rappresenta il Paese simbolo di eccellenza nella sua lavorazione. Da tempo preparazioni come l’espresso e il cappuccino vengono realizzate anche in luoghi remoti del mondo: l’importante è farli bene.

È in questo quadro che la scuola di lingua e cultura italiana Italyamo a Wenzhou nella parte orientale dell’immenso Paese, affacciata sul Mar Cinese, ha firmato un accordo di collaborazione con Espresso Academy, la scuola specializzata nella formazione sul mondo del caffè, che da oltre 13 anni si rivolge ad appassionati e professionisti del bar con le sue sedi sparse tra Europa, Asia e Africa. La sede fiorentina ogni anno ospita oltre mille studenti, di cui la metà proviene dall’estero.

«L’accordo con Italyamo sottolinea la crescita prepotente della cultura del caffè che oggi è in atto in Cina – afferma Gabriele Cortopassi, fondatore e responsabile dell’Accademia -. Un ulteriore passo che conferma quanto il binomio Italia-caffè di qualità continui ad essere vincente: la nostra Nazione è un riferimento anche per l’Asia: da anni collaboriamo con una scuola in Nepal che ha già formato, sotto la nostra supervisione, centinaia di giovani, per i quali una “patente” di barista è preziosa per potere lavorare nei Paesi del Golfo, in Australia o in Giappone”.

L’esperienza formativa offerta da Espresso Academy coniuga una parte teorica e una pratica, basata sull’approccio italiano al lavoro al banco bar, fatto di rapporto aperto e amichevole con il cliente, velocità nell’esecuzione e alta qualità delle preparazioni.

I programmi della scuola in Cina saranno focalizzati su elementi fondamentali di questa professione, come il sapere montare il latte, riconoscere la qualità dei chicchi di caffè, gestire la macinatura e l’estrazione dell’espresso. Nonché realizzare specialità italiane storiche come il Bicerin (classica golosità torinese, i cui ingredienti sono cioccolato fondente, latte, caffè espresso, panna fresca e zucchero vanigliato) o il tipico Caffè leccese, gustosissimo e fresco: si versano in un bicchiere con alcuni cubetti di ghiaccio, 2 cl di latte di mandorla e un espresso. È una bevanda semplice e piacevolissima e dal grande effetto scenico, che piace nel mondo.

Leggi anche