• 18/05/2024

Cooperazione, le idee degli studenti per la Toscana del futuro

 Cooperazione, le idee degli studenti per la Toscana del futuro

Cooperazione, le idee degli studenti per la Toscana del futuro in una maxi cartina 

Presentate  le imprese cooperative portate avanti dagli studenti delle scuole toscane nell’ambito  della sesta edizione del progetto “Verso la Toscana 2030”: dal recupero della carta per realizzare fogli su cui prendere appunti alla piattaforma e-commerce per mettere in contatto produttori di ortaggi e consumatori

Riciclo, Immaginazione, Rete, Uguaglianza, Altruismo, Futuro, Forza, Passione: sono queste le parole che dovrebbero caratterizzare la Toscana del prossimo futuro i ragazzi che hanno partecipato alla sesta edizione del progetto “Verso la Toscana 2030. Rialzarsi insieme e guardare avanti: la diffusione della cultura cooperativa e il Coop Work In Class” promosso da Confcooperative Toscana, Federazione Toscana Bcc, Fondosviluppo e Coop WorkInClass: un percorso per la creazione di una impresa cooperativa simulata, grazie all’aiuto di un tutor cooperativo.  

Oggi 200 studenti coinvolti nel progetto si sono riuniti al Parco San Donato di Novoli, a Firenze, nell’evento finale “Verso Toscana 2030- Il Rinascimento della cooperazione”, per presentare le loro cooperative scolastiche e costruire insieme, pezzo per pezzo, la mappa della regione, abbinando per ogni tessera del puzzle una parola, che sintetizza quello che desiderano per la nostra comunità regionale

All’evento gli assessori comunali di Firenze Andrea Giorgio (Ambiente e Transizione ecologica), Sara Funaro (Educazione) e Cosimo Guccione (Sport e Politiche Giovanili), Claudia Fiaschi, presidente Confcooperative Toscana, Gianfranco Donato, vicepresidente della Federazione Toscana Bcc, Sara Minotti di Fondosviluppo.

La sesta edizione del progetto negli anni scolastici 2021-22 e 2022-23 ha visto coinvolti 41 istituti scolastici,  21 scuole, 950 alunni e 50 insegnanti, 18 cooperative, 27 educatori e 12 banche di credito cooperativo. Il percorso ha previsto attività di conoscenza dei valori e delle modalità di funzionamento dell’economia cooperativa, l’accompagnamento  di ragazzi in collaborazione coi docenti nella ideazione e realizzazione dell’idea di impresa cooperativa la costituzione delle cooperative simulate con atto costitutivo ed uno statuto, cariche e CdA eletto.  Gli studenti diventano con la propria classe i protagonisti di una vera e propria impresa collettiva.

Le imprese di  questa edizione hanno realizzato a titolo di esempio progetti di recupero della carta usata dai raccoglitori per realizzare fogli per appunti e oggetti di cartotecnica, una raccolta alimentare per la Caritas, il baratto di materiali scolastici, la produzione di birra artigianale, una piattaforma e-commerce per mettere in contatto produttori di ortaggi e consumatori, il reimpianto di fiori e alberi per abbellire le aree urbane, storie per realizzare audiolibri, organizzazione di eventi sportivi. 

 “Questo progetto permette ai ragazzi di sperimentare in prima persona i valori della cooperazione, del lavorare insieme per realizzare idee imprenditoriali che hanno una sostenibilità economica ma sono attente all’ambiente, alla società, agli altri, impegnandosi nel dare il proprio contributo al miglioramento della comunità in cui vivono” commenta Claudia Fiaschi.

 

 

 

Leggi altri articoli: Formazione e Impresa – Formazione e lavoro

 

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche