• 02/08/2021

CNA NEXT 2021 – Giovani imprenditori CNA e studenti a confronto con i sindaci di Prato e Pistoia

 CNA NEXT  2021 – Giovani imprenditori CNA e studenti a confronto con i sindaci di Prato e Pistoia

Gianmarco Barluzzi Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori CNA Toscana Centro

L’evento è stato un’opportunità per parlare del futuro e di come “fare impresa” collaborando e sfruttando le sinergie tra mondo imprenditoriale, pubblica amministrazione e mondo della scuola.

Prato, 15 luglio 2021 – Prossima fermata: Futuro. Questo, lo slogan scelto dai Giovani Imprenditori di CNA Toscana Centro per il NEXT LAB 2021 che si è tenuto ieri nella sede della Provincia di Prato e in cui le nuove imprese – insieme agli allievi delle scuole degli Istituti Fedi Fermi di Pistoia, Convitto Statale Nazionale Cicognini e Istituto Gramsci Keynes di Prato – si sono confrontate su “fare impresa nell’era del post-Covid”. Di fatto, imprenditori e studenti hanno provato a declinare come si evolverà l’attività d’impresa nei prossimi 10 anni, e quali saranno le competenze necessarie per avere successo nel post-pandemia. Tanti gli ospiti di prestigio intervenuti, tra i quali Matteo Biffoni (Sindaco di Prato), Alessandro Tomasi (Sindaco di Pistoia), Francesco Puggelli (Presidente della Provincia di Prato), Cinzia Grassi (Direttore CNA Toscana Centro), Luca Taddei (Coordinatore Artes e project manager Eye Europe), Michela Mattei (style coach) e Maurizio Catalano (esperto del terzo settore).

Come sottolinea il nuovo Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di CNA, Gianmarco Barluzzi, “le stime più recenti confermano che la crisi avrà un impatto a lungo termine e l’economia italiana impiegherà almeno tre anni per ritornare ai livelli pre-Covid. In questo contesto di lenta e difficile ripresa, i giovani imprenditori CNA ritengono che il ‘fare impresa’ continui a rappresentare un modo per realizzare se stessi e i propri progetti, ma anche una leva strategica per consentire al Paese di ripartire, ma, al contempo, per molti di loro sarà necessario mettersi in discussione, cogliere le discontinuità rispetto al passato, reinventare un modo nuovo di fare impresa e mettere in moto un pensiero dinamico che possa proiettarli in un futuro di crescita e sviluppo.”

Per il presidente, “CNA ha a cuore il futuro delle giovani imprese e intende offrire sostegno e supporto fin dall’età scolare, attraverso il raggruppamento dei Giovani Imprenditori, incentivando la formazione, l’etica d’impresa e mettendo in campo tutti gli strumenti utili a far nascere, sviluppare e affermare le giovani imprese.

In quest’ottica è stata lanciata anche un’indagine online per gli imprenditori under 40 per esaminare i cambiamenti innescati dalla pandemia nelle aziende. Un’analisi che Barluzzi spiega, passerà “dalla riorganizzazione del lavoro con lo smartworking e le piattaforme per le videocall, all’e-commerce, dalla corsa alla digitalizzazione e all’export ai i webinar che hanno sostituito gli eventi in presenza, tutti cambiamenti necessari alla sopravvivenza delle imprese con i quali dobbiamo adesso convivere, e il CNA NEXT LAB è il momento di sintesi di questa attività.”

“D’altro canto – conclude Barluzzi – in questa particolare e complessa fase storica, l’economia per risollevarsi ha bisogno più che mai che la passione, il talento e la creatività dei giovani imprenditori siano valorizzati e accompagnati da politiche in grado di promuovere la cultura d’impresa, l’innovazione e l’uso delle nuove tecnologie. Ecco perché riteniamo che questa sia, per la politica, l’occasione giusta per iniziare a progettare, insieme ai giovani, un piano coerente d’interventi all’interno di quel Recovery Plan in cui tutti riponiamo grandi aspettative e che, se declinato adeguatamente, potrà certamente stimolare la crescita e lo sviluppo con il coinvolgimento attivo dei giovani imprenditori”.

Fonte: CNA Toscana Centro

Approfondimenti

Può interessare: Livorno, investire sulla formazione per dare futuro alla logistica e alla portualità, Ripartire velocemente con gli investimenti pubblici

Francesco Ugolini