• 05/03/2024

C’è ancora chi la carta la fa a mano come sei secoli fa

 C’è ancora chi la carta la fa a mano come sei secoli fa

“Siamo ministri, mastri cartai, filigranisti e cucitrici. Siamo artigiani del futuro. Siamo sognatori”.Così si presenta la squadra che nel 2018 ha dato vita all’Impresa Sociale Magnani Pescia, che in collaborazione con l’Associazione Museo della Carta di Pescia Onlus – che ne ha promosso la creazione – ha ripreso la fabbricazione di carta fatta a mano filigranata e di prodotti in carta unici per qualità ed eleganza, contribuendo alla creazione di nuovi posti di lavoro in una manifattura che nella terra di Pescia affonda le sue radici fin dal 1481

Il direttore del Museo della Carta di Pescia, Massimiliano Bini, che dell’Impresa Sociale Magnani è anche consigliere, l’ha definita “una start up del XV secolo” proprio perché pur trattandosi di un’impresa di nuova costituzione intende custodire e tramandare un’arte antichissima, quella della fabbricazione della carta a mano: un sapere millenario che se non adeguatamente tramandato alle nuove generazioni rischia di perdersi per sempre. Insieme a questo c’è la volontà di proteggere e conservare lo storico marchio Enrico Magnani Pescia, conosciuto in tutto il mondo.

A Pescia, dove l’impresa ha preso vita, si fabbrica carta fin dal 1481. La famiglia Magnani per tanto tempo ha incarnato questa tradizione, fino al 1992 quando l’antico opificio “Le Carte”, situato nel fondovalle del fiume Pescia, ai piedi del colle dove sorge il piccolo borgo di Pietrabuona, dove si produceva esclusivamente carta a mano, ha cessato la propria attività.

Poi, come l’araba fenice è risorto dalle sue stesse ceneri attraverso il Museo, che nel 2004 lo ha acquistato. Oggi rappresenta uno dei monumenti più rilevanti di archeologia industriale presenti sul territorio italiano e dispone di un imponente archivio attraverso il quale è possibile ricostruire l’attività economica della cartiera e, tramite essa, i legami con gran parte dell’industria italiana e molti operatori e stati esteri. Vi troviamo, tra gli altri, foto, documenti del personale, registri aziendali, corrispondenza e una sezione riguardante gli scritti di Carlo Magnani.

Ma la rinascita di un artigianato, che sembrava già far parte del passato si deve soprattutto alla costituzione dell’Impresa Sociale Magnani Pescia che attraverso gli ultimi mastri cartai, epigoni di una generazione che di carta aveva sempre campato, offre la possibilità di riscrivere il finale di una storia che sembrava già conclusa e archiviata e che invece ha gettato le basi per un futuro possibile.

Le carte Enrico Magnani Pescia sono tutte rigorosamente realizzate, asciugate e curate da mani esperte, attraverso un processo naturale, rimasto invariato nel tempo. Le carte E.M.P sono realizzate negli antichi formati Quartina – Notarile – Olandina – Olandina Doppia – Reale – Realone – Quadra, secondo una plurisecolare tradizione che si intende traghettare nel futuro. Piccole ed eventuali imperfezioni sono il segno e la garanzia di una creazione artigianale originale ed irripetibile. Possono essere “personalizzate” ovvero create su misura: filigranate, goffrate o stampate, ma sempre in altissima qualità, con i nomi di persone, i loghi di aziende, gli stemmi di famiglia. Il target cui l’impresa si rivolge è quello di una comunità in grado di dare ancora un valore alla forma, all’artigianato e allo stile, ma anche ad aziende che vogliano fermare un momento importante della loro storia, che sia il lancio di un nuovo prodotto o una ricorrenza particolare. Da quando l’Impresa Sociale Magnani è stata costituita sono state promosse delle attività di divulgazione, come a esempio “I Sabati col mastro Cartaio” che consentono a chiunque voglia scoprire i segreti di questo antico mestiere di partecipare a una visita della durata di due ore durante la quale viene offerta la possibilità di assistere a una dimostrazione di creazione di carta fatta a mano filigranata da parte dei Mastri Cartai dell’Impresa Sociale Magnani Pescia.

Impresa Amica

Il programma “Impresa Amica – Chi ha storia ha futuro”, elaborato nel biennio 2020-2021 e che trova ora piena attuazione, è lo strumento pensato per costruire con le aziende del territorio un percorso condiviso intorno al tema carta, per consolidare il rapporto fra imprese e cultura e costituire un forte nucleo di soggetti capaci di dare rilievo ad un “genius loci” che ha le sue origini nel secolo XV.

Il programma “Impresa Amica – Chi ha storia ha futuro” è dunque un progetto di partnership e non di mera sponsorizzazione che permette alle aziende di usufruire delle strutture del museo, di partecipare ad eventi riservati e più in generale di partecipare alla vita ed alla programmazione culturale dell’Associazione.

Il programma “Impresa Amica – Chi ha storia ha futuro” permette al Museo della Carta di Pescia, museo riconosciuto di rilevanza regionale ed inserito nel Sistema Museale Nazionale, di rafforzare il suo ruolo di testimone ed erede di una tradizione cartaria plurisecolare e così valorizzare una assoluta eccellenza: fare la carta.

Nella settecentesca Cartiera Le Carte il Museo custodisce un sapere antico, espone un ingente patrimonio e propone ogni anno mostre, eventi ed attività educative.

Per approfondimenti:
Impresa Sociale Magnani Pescia

Museo Carta Onlus

Maria Salerno

Giornalista - maria.salerno@toscanaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche