• 18/08/2022

Bando “Firenze e il lavoro”: premiate cento imprese

 Bando “Firenze e il lavoro”: premiate cento imprese

Sono 31 quelle con mezzo di secolo di storia alle spalle; 25 quelle guidate da donne imprenditrici; 19 si sono distinte per le produzioni tipiche legate alle tradizioni del territorio; 8 sono state scelte tra chi ha scommesso sull’innovazione digitale; 7 tra quelle coinvolte nei servizi turistici; 5 quelle gestite da under 35; 3 arrivano dalle attività agricole e agrifood; 2 dalla green economy.

Ecco la “carica” delle 100 imprese dell’area metropolitana fiorentina che la Camera di commercio ha premiato nell’Auditorium in Lungarno Diaz, in quanto vincitrici del bando “Firenze e il lavoro” indetto nel 2019. Una cerimonia che la pandemia ha costretto a rimandare fino al 21 ottobre scorso.

Questo riconoscimento assume una valenza molto più ampia, proprio perché molte imprese sono state capaci non solo di resistere al tempo (le aziende storiche sono nate oltre 50 anni fa), ma anche di rinnovarsi e fare innovazione (ad esempio nel settore digitale e nella green economy). Tra le nuove categorie premiate quest’anno anche l’imprenditoria femminile e giovanile, due tra i settori più colpiti dalla crisi economica innescata dalla pandemia.

Le imprese sono il cuore pulsante dell’economia e la Camera di commercio è la loro casa da oltre due secoli e mezzo, questo riconoscimento è anche un piccolo contributo per rafforzare lo spirito con cui la nostra economia sta ripartendo dopo due anni difficili” ha detto il presidente Leonardo Bassilichi.

Per Federico Gianassi, assessore alle attività produttive del Comune di Firenze, la “premiazione è stata un’occasione lieta per celebrare il talento e la capacità di fare impresa. Finalmente è tornato il momento del lavoro e le imprese e istituzioni devono muoversi in sintonia per far ripartire la nostra economia”, ha aggiunto. “Dai fondi del Pnrr arriverà nuova linfa alle imprese che già stanno trainando la ripresa robusta del nostro Paese” ha sottolineato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana.

La selezione delle domande pervenute è stata condotta da una commissione composta da cinque consiglieri camerali. A consegnare le spille commemorative – che rappresentano l’antico stemma dell’arte della lana e simbolo della Camera di commercio di Firenze fondata nel 1770 – oltre a Bassilichi e Gianassi, anche il governatore Giani ed il consigliere con delega alle attività produttive della Città metropolitana, Tommaso Triberti. Presenti molti sindaci ed assessori dei comuni da cui provengono le aziende premiate.

Leggi anche