• 01/02/2023

Bando della Regione Toscana per terzo settore

 Bando della Regione Toscana per terzo settore

Fondi per 3,2 milioni di euro complessivi, domande entro il 17 febbraio

È stato pubblicato il 18 gennaio sul Bollettino ufficiale della Regione Toscana l’avviso pubblico per la concessione dei contributi al terzo settore. In questa categoria rientrano tutti quei soggetti (organizzazioni di volontariato, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale e fondazioni) che, agendo secondo logiche diverse da quelle delle istituzioni pubbliche e da quelle delle imprese propriamente dette, svolgono attività di varia natura (nei campi dell’educazione, della sanità, dei servizi sociali, della tutela ambientale, etc.) attraverso forme di “partecipazione sociale”.

I progetti ammissibili dovranno riguardare obiettivi come: la fine di ogni forma di povertà; la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, opportunità di apprendimento permanente per tutti; l’uguaglianza di genere e l’empowerment (maggiore forza, autostima e consapevolezza) di tutte le donne e le ragazze; la riduzione delle ineguaglianze; la giustizia di comunità.

Il bando mette a disposizione uno stanziamento iniziale di 1,7 milioni di euro, che arriverà fino a 3,2 milioni, per progetti, azioni, iniziative in ambito sociale che vengano presentate da più soggetti: per accedere alla fascia A dei contributi (tra 50 e 100.000 euro) servirà la partecipazione di almeno 5 enti, che scendono a 3 per i progetti di fascia B (tre 20 e 50.000 euro).

Oltre a essere presentati da una rete di realtà,  i progetti dovranno prevedere un cofinanziamento di almeno il 20% da parte dei soggetti proponenti.
La durata massima delle proposte progettuali non potrà superare il 31 dicembre 2023. In ogni caso l’avvio del progetto deve avvenire entro 30 giorni dalla comunicazione di concessione del contributo.
Tutti i dettagli sul bando sono consultabili a questo link

Giulia Baglini

Giornalista specializzata sui temi dell’innovazione e della sostenibilità

ADV

LA SICUREZZA DELLE IMPRESE È A PORTATA DI SMARTPHONE

Il Corpo Vigili Giurati, leader nella sicurezza da quasi 100 anni, integra la vigilanza h24 con le più avanzate tecnologie: telecamere con sensori di movimento, allarmi controllabili da remoto, collegamento GPS. Nel 2023 lancerà una novità smart e sostenibile: la serratura elettronica con app dedicata e integrata con sistemi di risparmio energetico e purificazione dell’aria.

Leggi anche