• 27/05/2022

Banca Alta Toscana chiude il bilancio 2021 con 3 milioni di utile

 Banca Alta Toscana chiude il bilancio 2021 con 3 milioni di utile

Si è chiuso con un utile netto di 3 milioni di euro il bilancio 2021 di Banca Alta Toscana, più che raddoppiato rispetto al 2020. Per la prima volta l’istituto di credito è inserito da Iccrea in Classe A, la prima fascia di ranking delle banche di credito cooperativo. Un anno positivo in cui la Banca ha continuato a supportare l’economia locale, famiglie e imprese, nello sforzo di superare i mesi più difficili della pandemia.

Analizzando i dati dell’esercizio 2021, è cresciuta la raccolta complessiva, attestatasi a 1.469 milioni di euro e sono cresciuti anche gli impieghi lordi a clientela, passati da 824 milioni di fine 2020 agli 841 milioni del 31 dicembre 2021. 

Sul fronte degli impieghi, i crediti deteriorati lordi si sono ridotti di 11,2 milioni, per effetto della cessione dei portafogli sofferenze. La Banca ha inoltre operato ingenti accantonamenti prudenziali richiesti dalla capogruppo. Le rettifiche di valore nette per rischio di credito sono in significativo aumento rispetto all’esercizio precedente.

I fondi propri della Banca, in forza degli utili conseguiti, salgono a 94,6 milioni di euro. In ulteriore miglioramento gli indici di solidità patrimoniali, già ampiamente superiori ai limiti previsti dalla normativa di vigilanza: il Cet 1 capital ratio e il TIER 1 capital ratio sono pari a 20,69% e il Total capital ratio è al 21,34% (nel 2020 tutti e tre i valori erano al 17,17%). In crescita anche i soci della Banca, che al 31 dicembre 2021 erano 8.216. 

“Per quanto riguarda i finanziamenti connessi ai decreti governativi per far fronte all’emergenza Covid – afferma il direttore generale di Banca Alta Toscana Tiziano Caporali – il nostro istituto di credito nel 2021 ha erogato complessivamente 132 milioni di euro nei confronti di 2.295 richiedenti. Numeri importanti che si aggiungono ai significativi plafond per le operazioni legate ai bonus fiscali edilizi, per i quali, a differenza di altri istituti che hanno esaurito la propria operatività, siamo tuttora pronti ad intervenire. Abbiamo attrezzato quasi tutte le agenzie con casse self, accompagnando i Soci e i Clienti nel processo di digitalizzazione, in modo da consentire al personale di curare al meglio il rapporto con la clientela per gli aspetti legati alla consulenza. Complessivamente, Banca Alta Toscana nel 2021 ha contribuito ad assecondare la ripresa dell’economia locale ed è riuscita a rafforzare i propri assetti economici, finanziari e patrimoniali”. 

“Chiudiamo con grande soddisfazione un bilancio nel quale migliorano notevolmente il Cost-Income e tutti i principali indici. Per la prima volta nella nostra storia – afferma il presidente di Banca Alta Toscana Alberto Banci – ci viene riconosciuto dalla capogruppo Iccrea l’inserimento nella Classe A, la Classe di rating più alta all’interno del nostro gruppo di banche di credito cooperativo. Per il raggiungimento di questi risultati devo ringraziare tutti i nostri dipendenti e dirigenti, costretti ad operare con le difficoltà causate dalla pandemia. Devo inoltre ringraziare i nostri Soci ed i colleghi consiglieri per la coesione e partecipazione: la forza del gruppo è fondata sul senso di condivisione di un progetto in cui tutti crediamo”. 

Il bilancio 2021, approvato dal consiglio di amministrazione di Banca Alta Toscana, sarà sottoposto all’assemblea dei soci, che si terrà il prossimo sabato 30 aprile. Nella stessa data si terrà anche il rinnovo delle cariche sociali. Seguendo le direttive della capogruppo, l’assemblea si terrà senza la partecipazione fisica dei soci, che potranno esercitare il diritto di partecipazione e di voto conferendo la delega al rappresentante designato dalla Banca. Tutte le informazioni utili saranno pubblicate sul sito www.bancaaltatoscana.it

Leggi anche