• 27/05/2022

Al via Première Vision con 45 aziende del distretto pratese

 Al via Première Vision con 45 aziende del distretto pratese

Si apre a Parigi la tre giorni fieristica di Première Vision, che assieme all’appena conclusa Milano Unica rappresenta l’appuntamento fieristico clou per il tessile pratese.

Sono 45 le imprese del distretto di Prato che esporranno i loro campionari per la stagione primavera-estate 2023, un numero quindi significativamente minore rispetto alle corrispondenti edizioni dell’era pre-covid.

“La partecipazione alle fiere, così come a qualsiasi altra iniziativa promozionale, è una scelta che ciascuna azienda fa in funzione delle proprie specifiche esigenze, come è giusto che sia – commenta Maurizio Sarti, presidente della sezione Sistema moda di Confindustria Toscana Nord e del consorzio Pratotrade -. E se questo è vero in qualsiasi condizione, a maggior ragione lo è in questa fase di transizione dalla pandemia a quella che speriamo essere una imminente ripresa della normalità. Milano Unica è andata complessivamente bene e siamo fiduciosi che anche Première Vision dia alle aziende pratesi delle soddisfazioni”.

I dati della rilevazione sulla produzione del 4° trimestre 2021 condotta dal Centro studi di Confindustria Toscana Nord sono infatti ormai definitivi ed evidenziano per i tessuti prodotti nel distretto di Prato un +10,5% rispetto allo stesso periodo del 2020 (variazione tendenziale), +19% rispetto al 3° trimestre 2021 (variazione congiunturale). Le previsioni rilevate presso le aziende sono comunque positive: il saldo delle risposte “aumento” e “diminuzione” degli ordini – totale estero e Italia – rispetto al trimestre attuale segna +31.

“Per la produzione di tessuti del distretto pratese il 2021 si è chiuso complessivamente a quota +6,8% sul 2020 – aggiunge Sarti – che a sua volta aveva segnato un drammatico -18,2% rispetto al 2019. Il segnale di ripresa è quindi chiaro, ma non tale da riavvicinarci nettamente al 2019, rispetto al quale siamo ancora sotto di 13 punti percentuali”.

Leggi anche