• 20/04/2024

Acque toscane: 4 tra le migliori d’Italia

 Acque toscane: 4 tra le migliori d’Italia

Acque minerali, il fiore all’occhiello del Made in Italy: un mercato che vale più di 3 miliardi.  Tra le migliori, 4 le toscane

Gambero Rosso classifica le migliori per gusto, leggerezza e armonia, tra le più vendute nella Gdo: il podio spetta alle romane Clavdia ed Egeria tra le effervescenti naturali
e alla piemontese San Bernardo tra le lisce.   In Toscana spiccano con ottimo punteggio Humana, Ilaria, Silva e Uliveto.

Ogni anno in Italia vengono confezionati 16 miliardi e mezzo di litri di acqua, di cui quasi 15 destinati al mercato interno, con una crescita dell’8% rispetto al 2022 e un giro di affari di 3 miliardi e 100 milioni di euro, secondo i dati Beverfood. Numeri da capogiro che confermano il primato storico del nostro Paese nel mercato delle acque confezionate: un primato esteso anche all’estero, con il 10% della produzione distribuito in Europa e Stati Uniti, che delle etichette Made in Italy apprezzano le qualità organolettiche e il packaging curato ed elegante. Racconta tutto il numero di settembre in edicola oggi del Gambero Rosso.

“Già 34 anni fa Gambero Rosso aveva con grande lungimiranza dedicato una copertina al mercato delle acque minerali, confrontando 241 etichette, quando ancora l’acquisto di acqua eguagliava quello del vino” commenta Marco Mensurati, Direttore della testata che con Mara Nocilla ha supervisionato l’indagine.

“Oggi la forbice è diventata enorme: di vino ne consumiamo solo 40 litri all’anno pro capite, mentre l’amore degli italiani per l’acqua confezionata sembra diventare sempre più smisurato con un consumo di 252 a testa nei 12 mesi. Ma come distinguere le varie etichette? Ci abbiamo provato noi, con un blind test eseguito coinvolgendo un panel di assaggiatori, tra cui due water taster, che si sono cimentati su un campione di 56 acque lisce, effervescenti naturali e non addizionate di gas, acquistate nella grande distribuzione, classificandole per gusto, leggerezza e armonia”.

Sono quattro le stelle toscane: Humana, Ilaria, Silva e Uliveto. Quest’ultima è in classifica tra le migliori effervescenti naturali e nasce dalla fonte Uliveto che nel Medioevo era chiamata “Bagno Antico”, tra Pisa e Firenze da cui zampillava un’acqua così dissetante da essere considerata una vera e propria panacea contro fatica, malanni e ideale per l’apparato digerente e il cui primo impianto d’imbottigliamento risale al 1910.

Silva, Ilaria e Humana sono invece parte della classifica delle acque lisce: Fonte Ilaria, di Monsagrati in provincia di Lucca e di proprietà del Gruppo Montecristo, con un punteggio di 80/100, Silva, dal cuore dell’Appennino Toscano, che nasce dalle fonti della sorgente Orticaia per raggiungere la frazione di Pracchia, con 70/100 e Humana Amorosa, che scaturisce dalle Apuane come acqua minerale minimamente mineralizzata e microbiologicamente pura, con 65/100.

La classifica delle acque lisce

C’è una regina indiscussa che ha ottenuto il massimo punteggio in quasi tutti gli aspetti considerati – leggerezza, pulizia, armonia, complessità e piacevolezza – raggiungendo 91 su 100 e posizionandosi in testa alla classifica: è l’acqua minerale naturale San Bernardo, dal 2015 parte del Gruppo Montecristo, con stabilimento a Garessio, in provincia di Cuneo, tra le Alpi Marittime, che la leggenda vuole abbia anche proprietà terapeutiche.

Immediatamente dopo, con 90/100 si posiziona l’acqua Lauretana, che ha origine dai ghiacciai del massiccio del Monte Rosa e che viene confezionata nello stabilimento in provincia di Biella. Seguono l’acqua Frasassi, che nasce nel cuore verde delle Marche, all’interno del Parco Naturale Gola Rossa, con un punteggio di 85/100, l’acqua a marchio Consilia, prodotta dalla storica azienda Siami con sede a Gubbio e distribuita da Sun – Supermercati Uniti Nazionali, con 82/100 e a pari merito con 80/100 le acque Fabia, che fa capo ad Acque Minerali d’Italia, e la toscana Fonte Ilaria, oggi parte del Gruppo Montecristo.

Proseguendo, troviamo le acque piemontesi a marchio Carrefour Classic – Monviso con 77/100 a pari merito con l’acqua Sant’Anna in Bio Bottle e la Ulmeta – Esselunga con un punteggio di 75/100.

Tra le label della grande distribuzione si distingue anche l’acqua umbra Misia – Selex che raggiunge un punteggio di 73/100, cui segue l’acqua Norda, che nasce da una delle fonti più alte d’Europa in Valsassina, con un punteggio di 72/100 e l’acqua Clivia – Fonte Santa Chiara, prodotta dall’umbra Motette, con 71/100.

A pari merito si posizionano con un punteggio di 70/100 il brand toscano Silva, la sarda Smeraldina, la trentina Surgiva, parte del Gruppo Lunelli, e l’acqua Vitasnella, marchio del gruppo Ferrarelle. Scendendo, si posizionano a pari merito con un punteggio di 67/100 le acque Maniva dell’omonimo gruppo bresciano, la veneta San Benedetto e l’acqua Viva, prodotta dall’umbra S.I.A.Mi. (Società Italiana Acque Minerali).

La classifica delle acque minerali naturali effervescenti naturali

Con un punteggio complessivo di 76/100, guadagnano il primo posto due etichette romane: l’acqua Clavdia, del gruppo SEM, tra i principali player italiani di produzione, imbottigliamento e distribuzione di acque minerali, che deriva il suo nome dall’antica via consolare Clodia; e l’acqua Egeria, che appartiene alla Società Acqua Santa di Roma, con il suo stabilimento immerso nel verde del parco dell’Appia Antica.

Seguono la viterbese Acqua di Nepi con 70/100, la campana Ferrarelle con 68/100, l’umbra Sangemini, brand del gruppo Acque Minerali d’Italia, con 63/100, a pari merito la romana Lete e la toscana Uliveto con 62/100, la casertana Santagata con 61/100, l’umbra Grazia con 57/100 e in fondo alla classifica si posiziona l’acqua di Coop – Sorgente Monte Cimone con 50/100.

Per vedere la classifica completa si rimanda al pdf allegato.

NB: Acqua San Pellegrino e Acqua Panna non compaiono volutamente essendo partner del Gambero Rosso in tanti progetti.

 

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e della hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo, a livello internazionale, per la crescita dell’economia.

Unico nel suo format di operatore multimediale e multicanale del settore, Gambero Rosso possiede un’offerta di periodici, libri, guide, broadcasting (Sky 415 e 133) e web OTT con cui raggiunge professionisti, canali commerciali distributivi e appassionati in Italia e nel mondo. Gambero Rosso Academy è la più ampia piattaforma formativa professionale e manageriale per la filiera agroalimentare, della ristorazione, della ospitalità e del turismo. Gambero Rosso offre al sistema produttivo italiano un programma esclusivo di eventi di promozione B2B per favorirne il costante sviluppo nazionale e internazionale. Gambero Rosso e Gambero Rosso International.

Leggi altre storie di copertina

Redazione

Leggi gli ultimi contenuti pubblicati anche sulla nostra testata nazionale https://www.italiaeconomy.it

ADV

La ricerca di personale a portata di clic

Bakeca.it, tra i 100 siti più visitati in Italia, è la soluzione ideale per trovare nuovi collaboratori.
Ogni giorno migliaia di persone navigano tra gli annunci presenti nella sezione Offerte di Lavoro, garantendo contatti e curricula alle imprese che stanno facendo attività di recruiting.
Una serie di servizi per le aziende completano l’esperienza di ricerca, fornendo preziosi dati e insight.

Leggi anche