• 15/10/2021

A Prato il corso STAR-T per entrare nel Fashion System

 A Prato il corso STAR-T per entrare nel Fashion System

Ancora pochi giorni alla chiusura del bando del corso STAR-T dell’Istituto Tecnico Superiore MITA che avrà sede a Prato. Il corso STAR-T, acronimo di Sales Textile Advanced Revolution Two, coniuga la volontà di investire nella qualità del prodotto, alla necessità di promuovere il territorio e la manifattura tessile di eccellenza: la figura che uscirà dal corso sarà un tecnico specializzato, fortemente voluto dagli imprenditori del settore, per affrontare le sfide post covid.

Il percorso STAR-T forma tecnici esperti in grado di affiancare in maniera propositiva i responsabili e gli imprenditori impegnati nella predisposizione di piani di marketing e commerciali, con spiccate conoscenze della filiera e del tessile. Il tecnico predispone, gestisce e controlla il piano delle vendite di prodotti moda, monitorando la soddisfazione della clientela, utilizzando in maniera fluente la lingua inglese. La figura ha anche competenze specifiche approfondite del prodotto, della filiera del distretto pratese e anche delle innovazioni in campo ecosostenibile. Il corso, che si svolgerà tra le sedi dell’Istituto Istituto T. Buzzi e del PIN (Polo Universitario Città di Prato), prevede quattro semestri per un totale di ore 2000, di cui ore 800 di stage: possono accedere al percorso formativo i giovani diplomati con età compresa tra i 18 e i 29 anni compiuti.

Il bando per partecipare al corso STAR-T scade il 15 ottobre 2021: il testo e i relativi allegati sono scaricabili dal sito di MITA Academy.
Per Informazioni: tel. 055 9335306

“Il modello formativo della Fondazione ITS MITA – sottolinea il Direttore Antonella Vitiello – garantisce percorsi elaborati in stretta connessione con il mondo del lavoro, in virtù del loro carattere professionalizzante, gli ITS offrono una risposta contemporanea e concreta a quelli che sono i fabbisogni delle aziende e degli stakeholder. Nel caso specifico, MITA si propone come ambasciatore del Made in Italy, e si pone come obiettivo quello di dare sostanza alle due sfide che il settore moda deve affrontare: la digitalizzazione e la sostenibilità.”

Le imprese del tessile-moda sono fortemente interessate a figure professionali in grado di coniugare competenze commerciali e di marketing con una buona conoscenza del settore – conferma Roberta Pecci, coordinatrice del gruppo di lavoro Formazione della sezione Sistema moda di Confindustria Toscana Nord -. Non è facile trovare persone preparate su entrambi questi aspetti. STAR-T, in maniera mirata e utilizzando anche uno strumento efficace come lo stage, coglie quindi una necessità formativa importante e difficilmente reperibile in altri contesti. In questo come in altri ambiti le opportunità occupazionali esistono e sono interessanti per livello di stabilità e di soddisfazione professionale.”