• 27/05/2022

600mila euro per le imprese pisane che vogliono internazionalizzarsi

 600mila euro per le imprese pisane che vogliono internazionalizzarsi

La Camera di Commercio di Pisa mette in campo risorse per 600mila euro in favore delle imprese del territorio e lo fa attraverso quattro diversi bandi in altrettanti campi di intervento: sostegno all’adozione di sistemi di gestione certificati, alle iniziative di digitalizzazione, all’internazionalizzazione e alla partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero.

La disponibilità più consistente, 328.500 euro, è stata allocata sul Bando voucher per iniziative di digitalizzazione, 150mila euro sul Bando voucher per adottare sistemi di gestione certificati, 50.000 euro sul Bando voucher per i servizi di supporto all’internazionalizzazione e 65.000 euro su quello Voucher per la partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero. 

Bando Voucher alle imprese per servizi di internazionalizzazione, stanziamento 50.000 euro, apertura 10 aprile 2022

Il bando è rivolto alle imprese che vogliono rafforzare e diversificare la presenza sui mercati internazionali. Si tratta di un sostegno economico del quale le imprese pisane potranno usufruire solo dopo aver effettuato un export check-up o un piano export rilasciato nell’ambito del Progetto “SEI – Sostegno all’Export dell’Italia”.

I contributi sono concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento fondi, nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di 5mila euro con investimento minimo di 2mila euro.

Le domanda per la concessione del voucher può essere inviata dal 10 aprile 2022 fino al 10 novembre 2022, salvo chiusura anticipata per esaurimento delle risorse, alla PEC della Camera di Commercio di Pisa.

Bando voucher per la partecipazione a fiere internazionali in Italia e all’estero, stanziamento 65.000 euro, apertura 10 aprile 2022

Risorse rivolte al sostegno della partecipazione autonoma delle PMI della provincia di Pisa a fiere internazionali in Italia e all’estero. L’importo dei contributi varia a seconda della localizzazione delle iniziative: fino a 2.500 euro per le manifestazioni svolte in paesi extra UE e fino a 2.000 euro per gli eventi che si svolgono in Italia o nella UE a copertura del 50% di costi vivi come ad esempio spese per allestimenti, spazi espositivi, attività di comunicazione.

Domande a partire dal 10 aprile 2022, successivamente allo svolgimento della manifestazione, esclusivamente tramite PEC.

Bando Voucher per l’adozione di sistemi di gestione certificati, stanziamento 150.000 euro, apertura 3 maggio 2022

Si tratta di un contributo a fondo perduto per le imprese della provincia di Pisa che vogliono adottare sistemi di gestione certificati nei più svariati ambiti delle procedure e delle produzioni aziendali.

I contributi sono concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande, fino ad esaurimento fondi, nella misura del 50% delle spese ammissibili con un tetto compreso tra i 2.500 ed i 5.000 euro a seconda della certificazione per la quale si richiede il voucher.

Il contributo può coprire parzialmente spese di consulenza, formazione del personale, rilascio delle certificazioni e/o dell’attestazione S.O.A, lacertificazione obbligatoria per la partecipazione a gare d’appalto per l’esecuzione di appalti pubblici di lavori.

Le richieste devono essere trasmesse in modalità telematica dalle ore 12 del 3 maggio 2022. E’ già attivo un help desk tecnico della Fondazione ISI per supportare le Imprese nella configurazione di Webtelemaco. www.fondazioneisi.org

Bando voucher alle imprese per iniziative di digitalizzazione, stanziamento 328.500 euro, apertura 17 maggio 2022

Il bando prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto per la realizzazione di progetti che prevedono l’acquisto di beni e servizi in due ambiti di intervento:

  • Ambito innovazione digitale: sistemi di E-commerce; sistemi per lo Smart working e il telelavoro; connettività a Banda Ultralarga, Additive manufacturing; Augmented reality; Simulation; Horizontal e vertical integration; Industrial internet; Cloud; Cyber security; Big Data Analytics.
  • Ambito sviluppo competenze finanziarie: prevenzione delle crisi di impresa, con particolare riferimento ad interventi di formazione e all’introduzione di software per la pianificazione e il controllo di gestione, la previsione dei flussi finanziari, la gestione dei rischi, specie di quelli a carattere finanziario, l’autoanalisi del merito creditizio.
  • I contributi saranno concessi secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande fino ad esaurimento dei fondi, nella misura del 50% delle spese ammissibili e documentate per un massimo di 5mila e con investimento minimo di 2mila euro.

Le richieste di contributo dovranno essere trasmesse in modalità telematica dalle ore 10 del 17 maggio 2022. Anche in questo caso è già attivo un help desk tecnico della Fondazione ISI per supportare le Imprese nella configurazione di Webtelemaco: www.fondazioneisi.org

Leggi anche