• 27/05/2022

42 Firenze Luiss, ecco la scuola di coding nell’Innovation Center di Fondazione CR Firenze 

 42 Firenze Luiss, ecco la scuola di coding nell’Innovation Center di Fondazione CR Firenze 

Nessun professore, nessun titolo di studio richiesto, nessuna lezione tradizionale: basterà soltanto imparare a nuotare fra i codici digitali. Dopo l’apertura a Roma, sbarca a Firenze la scuola di coding del network internazionale ’42’ con il nome di ‘42 Firenze Luiss by FCRF‘, nata grazie a Fondazione CR Firenze e Università Luiss Guido Carli.

La nuova sede troverà casa all’Innovation Center di Fondazione CR Firenze con l’obiettivo di formare 150 giovani professionisti digitali ogni anno. La scuola, completamente gratuita, ha un modello formativo fuori dagli schemi, che segue le logiche dei videogiochi: gli studenti saranno coinvolti in una serie di progetti, ognuno dei quali sbloccherà il livello successivo in una scala di difficoltà crescente, all’interno di un sistema di auto-apprendimento che premierà la determinazione e il gioco di squadra. ’42 Firenze’ si rivolgerà a tutti quelli che hanno compiuto 18 anni: studenti, universitari, ‘NEET’ e tutti coloro che hanno voglia di mettersi o rimettersi in gioco, e che credono nel digitale come driver di sviluppo e crescita.  

Le tre ‘Piscine’ e il corso 

Sono aperte le iscrizioni per accedere al primo anno che partirà a settembre. Sarà necessario superare un test di logica online (sul sito www.42firenze.it). Successivamente sono previsti un incontro introduttivo e la cosiddetta “Piscine”, un percorso intensivo di circa tre settimane nel mondo della programmazione basato sulla pratica continua e sullo scambio reciproco, aperta ai maggiorenni ai quali non è richiesto alcun titolo di studio e alcuna esperienza pregressa. I partecipanti verranno “buttati nel “mare del digitale”, e sopravvivrà solamente chi imparerà a “nuotare”.

Si terranno tre “Piscine”: la prima dal 2 al 27 maggio, la seconda dal 6 giugno al 27 luglio e la terza dal 11 luglio al 5 agosto. Saranno selezionati 150 ragazze e ragazzi, tra i più meritevoli che inizieranno un percorso di tre anni e che prevede almeno uno stage.  

Un ‘vivaio’ per le imprese e gli sbocchi professionali

Gli studenti della 42 svilupperanno le abilità necessarie per competere a livello internazionale nelle professioni oggi più richieste, tra cui production engineer, software architect, tech team leader, web developer, mobile app developer, UI/UX designer, IT security specialist, game developer. Nella École42 di Parigi, il 100% degli studenti frequentanti ha trovato subito un lavoro, anche prima del termine del percorso. La scuola, infatti, si propone come un vero e proprio vivaio di risorse umane qualificate, oggi imprescindibile per la crescita e la competitività dell’intero sistema produttivo. Le imprese del territorio hanno inoltre la possibilità di diventare partner di ’42 Firenze’ sostenendone lo sviluppo e costruendo, così, un canale preferenziale per entrare in contatto con i ragazzi. 

“L’apertura di ’42 Firenze’ segna un ulteriore salto di qualità nei nostri già numerosi programmi rivolti all’educazione e alla formazione. Stiamo sostenendo, in particolare, tutti quei processi che interessano l’innovazione e la digitalizzazione che sono due degli ambiti sui quali si gioca la rinascita del Paese. Ringraziamo per la collaborazione l’università Luiss Guido Carli e siamo lieti che la scuola abbia sede nell’ Innovation Center di Fondazione CR Firenze. Questa importante operazione si inserisce anche nel nuovo ruolo che ricoprono oggi le Fondazioni di origine bancaria capaci di aggregare competenze e risorse per fini di interesse collettivo”, ha affermato il Presidente di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori.

Leggi anche